Art Digest: le stelle cadenti di Catherine Deneuve. USA e Cuba, compromesso museale. Andy e suo figlio Jean-Michel

“Non ci sono più stelle del cinema in Francia, il digitale ha ucciso i veri protagonisti“. Alla vigilia dell’inaugurazione del Festival di Cannes, la sentenza arriva da sua maestà Catherine Deneuve… (lefigaro.fr) “Mi avvicino a tutti i soggetti con lo stesso approccio. Un fiore può avere la stessa sensualità di un nudo”. Mentre prepara una […]

Man Ray, Catherine Deneuve, 1968 - Private Lender

Non ci sono più stelle del cinema in Francia, il digitale ha ucciso i veri protagonisti“. Alla vigilia dell’inaugurazione del Festival di Cannes, la sentenza arriva da sua maestà Catherine Deneuve… (lefigaro.fr)

Mi avvicino a tutti i soggetti con lo stesso approccio. Un fiore può avere la stessa sensualità di un nudo”. Mentre prepara una grande retrospettiva al Parrish Art Museum, Chuck Close si racconta al New York Times… (nytimes.com)

Disgelo museale fra USA e Cuba, che segue quello politico-economico. Il Museo Nacional de Bellas Artes e il Museo del Bronx di New York avviano un progetto di scambi di pezzi della collezione… (eluniversal.com.mx)

Andy è stato una figura paterna per Jean-Michel, che a suo modo ora un bambino”. Parola del drammaturgo Calvin Levels, che porta a teatro l’amicizia tra Warhol e Basquiat… (vulture.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.