Art Digest: Hamad e Al-Mayassa, fratelli d’oro dell’arte. Sparare a Chris, il mio capolavoro. Le 100 ore di protesta dell’ostinata Tania

Si comprano tutto loro. Trapela l’indiscrezione che Les femmes d’Alger, il Picasso da record venduto da Christie’s New York, sia finito in Qatar: ma non con la Sheika Al-Mayassa Bint Hamad Bin Khalifa Al Thani, bensì con suo fratello Hamad… (eluniversal.com.mx) “Eccomi, sono io colui che sparò a Chris Burden”. Un documentario di quattro minuti […]

Chris Burden nel documentario del NYT

Si comprano tutto loro. Trapela l’indiscrezione che Les femmes d’Alger, il Picasso da record venduto da Christie’s New York, sia finito in Qatar: ma non con la Sheika Al-Mayassa Bint Hamad Bin Khalifa Al Thani, bensì con suo fratello Hamad… (eluniversal.com.mx)

Eccomi, sono io colui che sparò a Chris Burden”. Un documentario di quattro minuti prodotto dal New York Times svela l’identità di Bruce Dunlap, l’amico artista che collaborò alla famosa performance “Shoot”… (nytimes.com)

E se uno stato islamico diventa oggetto di un cartoon satirico? Ci scappa la prigione: è accaduto in Iran alla vignettista Atena Farghadani, rea di aver disegnato parlamentari con teste di animali… (washingtonpost.com)

L’ostinazione di certo non le difetta. Dopo l’arresto legato alla sua annunciata performance collettiva a fine 2014, Tania Bruguera lancia un’altra protesta a Cuba, con una lettura di 100 ore de “Le origini del totalitarismo” di Hannah Arendt… (artnet.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.