Lo Strillone: le lettere fedifraghe di Frida Kahlo all’asta a New York su La Stampa. E poi Officine Grandi Riparazioni, Mausoleo di Augusto, Caravaggio

25 lettere d’amore scritte tra l’agosto e il novembre 1946 da Frida Kahlo, più di 100 pagine piene di poesia e passione, corredate da schizzi e disegni. Destinatario il marito Diego Rivera? No, come racconta La Stampa: l’indirizzo era quello di “José Bartoli, un illustratore catalano aitante e coraggioso che aveva combattuto per la Repubblica […]

Quotidiani
Quotidiani

25 lettere d’amore scritte tra l’agosto e il novembre 1946 da Frida Kahlo, più di 100 pagine piene di poesia e passione, corredate da schizzi e disegni. Destinatario il marito Diego Rivera? No, come racconta La Stampa: l’indirizzo era quello di “José Bartoli, un illustratore catalano aitante e coraggioso che aveva combattuto per la Repubblica nella Guerra civile spagnola, era fuggito da un campo di concentramento nazista e si era rifugiato in America”. Le lettere andranno all’asta oggi a New York da Doyle, “e certo supereranno la stima iniziale di 120 mila dollari: sono importanti perché aprono uno squarcio sulla disperata solitudine di Frida e sul dolore fisico che l’ha sempre accompagnata, ma anche sulla sua fierezza indomita, superiore alle avversità”.

È ancora La Stampa a riferire dell’ennesimo rilancio del piano di recupero per l’enorme area delle Officine Grandi Riparazioni, a Torino: “la Fondazione Crt stanzierà nei prossimi due anni 50mila euro per la messa a norma e la riconversione funzionale dell’intero complesso industriale che entro il 2016 sarà trasformato in un gigantesco polo per esposizioni, ricerca e innovazione”. Si parla di riqualificazione anche su Il Sole 24 Ore, stavolta a Roma, oggetto il Mausoleo di Augusto: “pubblicato il bando per il recupero del monumento funerario del I secolo a.C. situato nel centro di Roma. La gara, dal valore di 8,804 milioni, riguarda la riqualificazione di piazza Augusto Imperatore con il recupero e il restauro delle pavimentazioni antiche a livello archeologico e le integrazioni nelle lacune”. “Epico e decapitatore di santi”. Esce una nuova biografia di Caravaggio, e stavolta l’autore non è uno studioso, uno storico, né uno scrittore: Libero presenta la biografia a fumetti realizzata da Milo Manara, editore Panini Comics.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.