Lo Strillone: le lettere fedifraghe di Frida Kahlo all’asta a New York su La Stampa. E poi Officine Grandi Riparazioni, Mausoleo di Augusto, Caravaggio

25 lettere d’amore scritte tra l’agosto e il novembre 1946 da Frida Kahlo, più di 100 pagine piene di poesia e passione, corredate da schizzi e disegni. Destinatario il marito Diego Rivera? No, come racconta La Stampa: l’indirizzo era quello di “José Bartoli, un illustratore catalano aitante e coraggioso che aveva combattuto per la Repubblica […]

Quotidiani
Quotidiani

25 lettere d’amore scritte tra l’agosto e il novembre 1946 da Frida Kahlo, più di 100 pagine piene di poesia e passione, corredate da schizzi e disegni. Destinatario il marito Diego Rivera? No, come racconta La Stampa: l’indirizzo era quello di “José Bartoli, un illustratore catalano aitante e coraggioso che aveva combattuto per la Repubblica nella Guerra civile spagnola, era fuggito da un campo di concentramento nazista e si era rifugiato in America”. Le lettere andranno all’asta oggi a New York da Doyle, “e certo supereranno la stima iniziale di 120 mila dollari: sono importanti perché aprono uno squarcio sulla disperata solitudine di Frida e sul dolore fisico che l’ha sempre accompagnata, ma anche sulla sua fierezza indomita, superiore alle avversità”.

È ancora La Stampa a riferire dell’ennesimo rilancio del piano di recupero per l’enorme area delle Officine Grandi Riparazioni, a Torino: “la Fondazione Crt stanzierà nei prossimi due anni 50mila euro per la messa a norma e la riconversione funzionale dell’intero complesso industriale che entro il 2016 sarà trasformato in un gigantesco polo per esposizioni, ricerca e innovazione”. Si parla di riqualificazione anche su Il Sole 24 Ore, stavolta a Roma, oggetto il Mausoleo di Augusto: “pubblicato il bando per il recupero del monumento funerario del I secolo a.C. situato nel centro di Roma. La gara, dal valore di 8,804 milioni, riguarda la riqualificazione di piazza Augusto Imperatore con il recupero e il restauro delle pavimentazioni antiche a livello archeologico e le integrazioni nelle lacune”. “Epico e decapitatore di santi”. Esce una nuova biografia di Caravaggio, e stavolta l’autore non è uno studioso, uno storico, né uno scrittore: Libero presenta la biografia a fumetti realizzata da Milo Manara, editore Panini Comics.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.