Lo Strillone: Bolzano batte Roma nella classifica dei visitatori annuali su Il Giornale. E poi Francesco Bonami, Roma antica, Musei Vaticani

“I visitatori nel 2014 sono stati circa 12,5 milioni, con una crescita marcata di quelli domestici, cioè italiani, a circa 5,5 milioni, mentre gli stranieri sono stati grosso modo 7 milioni”. Il Giornale si affida alla parola di Alessandro Nucara, direttore generale di Federalberghi, per analizzare la capacità di Roma di coniugare ricchezza di patrimonio […]

Quotidiani
Quotidiani

I visitatori nel 2014 sono stati circa 12,5 milioni, con una crescita marcata di quelli domestici, cioè italiani, a circa 5,5 milioni, mentre gli stranieri sono stati grosso modo 7 milioni”. Il Giornale si affida alla parola di Alessandro Nucara, direttore generale di Federalberghi, per analizzare la capacità di Roma di coniugare ricchezza di patrimonio storico-artistico e capacità di attrarre visitatori. “Un dato che se guardiamo solo all’Italia pone Roma dietro la Provincia di Bolzano (con le sue Dolomiti), appaiandola a Milano (dove ogni anno giungono circa 7 milioni di stranieri. È chiaro che i 15,5 milioni di Parigi, i 18 milioni di Londra così come i 12 milioni di New York sono irraggiungibili”. Ma compare anche qualche apertura all’ottimismo: “Con l’arrivo dell’Alta velocità a Fiumicino e con i miglioramento dei collegamenti con la Stazione Termini le cose potrebbero migliorare, ma la nostra speranza è che con la nuova Alitalia Roma diventi veramente centrale”.

Curatore della mostra, e critico che scrive della medesima. Fa tutto Francesco Bonami, che su La Stampa presenta la supermostra “Tuttovero”, che si apre sabato nelle quattro principali collezioni dell’area cittadina: Castello di Rivoli, GAM, Sandretto e Merz. “Ho immaginato una mostra sul patrimonio artistico torinese e piemontese che si potesse chiamare Tuttovero. Tutto è vero. L’intenzione è di mostrare una verità in parte nascosta, ovvero la profondità e la ricchezza delle collezioni della città delle quali spesso il pubblico conosce solo una piccola parte”. Il Sole 24 Ore riferisce del Consorzio per Roma antica nato dall’accordo fra Mibact e Comune: “al nuovo ente da costituire entro l’anno il compito di presentare un piano strategico di valorizzazione e sviluppo e funzioni”. Musei Vaticani aperti di sera: è l’edizione romana de La Repubblica a informare sul programma di aperture serali per i musei Vaticani, tutti i venerdì dalle ore 19 alle 23. Il nuovo orario entrerà in vigore da 24 aprile e andrà avanti fino al 31 luglio, con l’eccezione del primo maggio, e dal 4 settembre fino al 30 ottobre.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.