Lo Strillone: vacanze scolastiche più brevi a scuola, pro e contro su Il Fatto Quotidiano. E poi sciopero agli Uffizi, pubblicità sessista, turismo culturale

Scelta sacrosanta, che assieme al ritorno dello studio della Storia dell’Arte ci restituirebbe davvero una Buona Scuola? O un falso problema, boutade primaverile che dribbla i veri problemi della formazione? Divampa il dibattito – eminentemente “culturale” – sulla proposta del ministro Poletti di ridurre i tre mesi di vacanze scolastiche estive, e tutta la stampa […]

Quotidiani
Quotidiani

Scelta sacrosanta, che assieme al ritorno dello studio della Storia dell’Arte ci restituirebbe davvero una Buona Scuola? O un falso problema, boutade primaverile che dribbla i veri problemi della formazione? Divampa il dibattito – eminentemente “culturale” – sulla proposta del ministro Poletti di ridurre i tre mesi di vacanze scolastiche estive, e tutta la stampa dedica a questo ampi spazi: Il Fatto Quotidiano sceglie di farlo con due interviste, una Pro, una Contro. “Idea sacrosanta, in tutta Europa fanno già così: se riposi a lungo impari meno. Ma bisognerebbe supportare le famiglie: spazi verdi, biblioteche o luoghi dove trascorrere il tempo libero. E, attenti, la formazione va fatta in classe“, chiosa l’ex ministro Tullio De Mauro. Sul fronte opposto il filosofo Massimo Cacciari: “Follia, è solo l’ennesimo slogan vuoto da trogloditi. È questo il problema dei ragazzi? Quel lo che fanno d’estate? Fuori c’è il deserto. E poi diciamolo, molti viaggi sono più formativi di una lezione, questi qui non sanno cosa dicono. Chiacchierano per dare aria ai denti“.

Lo sciopero del personale degli Uffizi è illegittimo”. Il Corriere della Sera torna sulle ventilate agitazioni che metterebbero a rischio la Pasqua a Firenze: “Mentre i sindacati Cgil e Uil confermano la protesta per sabato 4 e domenica 5 aprile, l’Autorità di garanzia per gli scioperi, l’organismo che decide la legittimità dell’astensione dal lavoro nel settore pubblico, la boccia senza appello”. Da Firenze alla Capitale, ancora il Corriere riferisce la svolta di Roma sulle pubblicità: “Corpi delle donne vietati nei cartelloni”. Delibera anti sessista del Comune: “la Capitale dichiara guerra alla pubblicità che offende le donne, paragonandole ad oggetti o spot che lascino intuire realtà di sottomissione e di supremazia di genere”. Il turismo capitolo portante per l’economia: Italia Oggi commenta il successo delle Giornate Fai di Primavera, con 650mila persone in coda lo scorso fine settimana, per visitare i 780 beni culturali aperti in 340 località in tutta Italia. “È l’indicatore indiscutibile dell’interesse verso un’offerta capace di valorizzare il nostro paese e i suoi illimitati tesori”, ha detto il segretario generale Cna, Sergio Silvestrini. “Il turismo può diventare un grande capitolo portante per tutta la nostra economia”.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • Basta distruggete l’arte e la creatività ma vai a lavorare invece di parlare

  • Roberto Scala
    Roberto Scala 21 ore fa Rimosso
    Basta distruggete l’arte e la creatività ma vai a lavorare invece di parlare Maledetto malefic