Lo Strillone: è italiano il Lisippo conteso agli americani su Il Messaggero. E poi Fabrizio Ferri, art. 9 della costituzione, manager per arte e cultura

“È parte del patrimonio artistico italiano: serve da spunto anche a Michelangelo, per il Cristo del Giudizio Universale, nella Cappella Sistina”. Intervistato da Il Messaggero, lo storico dell’arte Paolo Moreno ristabilisce la verità sul celebre Atleta vittorioso conservato al Getty Museum, che fu recuperato nell’Adriatico e ora è rivendicato dal nostro Paese. “Si tratta senza […]

Quotidiani
Quotidiani

È parte del patrimonio artistico italiano: serve da spunto anche a Michelangelo, per il Cristo del Giudizio Universale, nella Cappella Sistina”. Intervistato da Il Messaggero, lo storico dell’arte Paolo Moreno ristabilisce la verità sul celebre Atleta vittorioso conservato al Getty Museum, che fu recuperato nell’Adriatico e ora è rivendicato dal nostro Paese. “Si tratta senza dubbio di un’opera del grande scultore che raffigura Agone. Quando naufragò non stava arrivando dalla Grecia a Roma, ma era appena partita verso Costantinopoli”. “Da fotografo vi confesso che apprezzo i selfie (ma mi vengono male)”. Parola di Fabrizio Ferri, che si racconta dell’ampia intervista rilasciata a Il Giornale: “ha immortalato centinaia di vip, e il boom dell’immagine lo diverte: adesso si capisce che non tutti possono dare emozioni. La star che più mi ha sorpreso? Willem Dafoe, è l’opposto di come uno se lo immagina, è dolcissimo, occhio chiaro, educato, in punta di piedi. Il Premio alla simpatia? A Julia Roberts, una maschiaccia”.

Sito web di riferimento con tutte le informazioni e i materiali didattici prodotti; conferenze trasmesse in streaming e in seguito rese disponibili sul sito; uso dei social network, da Facebook a Twitter; elaborati audio e video richiesti alle classi per il concorso finale”. La Repubblica Affari&Finanza presenta il progetto “L’art 9 della Costituzione spiegato agli studenti”, che recita “la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica”: iniziativa intrapresa congiuntamente dal Ministero dell’Istruzione, da quello dei Beni Culturali e dalla Fondazione Benetton studi e ricerche. Il Sole 24 Ore parla del nuovo Master in arts management and administration lanciato dalla Bocconi: un corso specialistico rivolto a partecipanti tra i 25 e i 35 anni laureati in discipline umanistiche, con partner come il Fai Fondo ambiente italiano, la Filarmonica del Teatro alla Scala e il Muve (Fondazione musei civici di Venezia).

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.