Lo Strillone: 6 milioni di arrivi a Roma per l’Expo su Il Sole 24 Ore. E poi i ritrovamenti dei Carabinieri, Diego Velazquez, Leonardo

“Se è vero che tutte le strade portano a Roma, quella che parte da Expo arriva nella capitale più velocemente e direttamente delle altre”. Il Sole 24 Ore va a fare i conti delle ricadute dell’Expo di Milano: a Roma sono attesi 6 milioni di arrivi. “Il legame tra Milano e Roma costituisce, in occasione […]

Quotidiani
Quotidiani

Se è vero che tutte le strade portano a Roma, quella che parte da Expo arriva nella capitale più velocemente e direttamente delle altre”. Il Sole 24 Ore va a fare i conti delle ricadute dell’Expo di Milano: a Roma sono attesi 6 milioni di arrivi. “Il legame tra Milano e Roma costituisce, in occasione dell’esposizione universale, un fattore vincente per far percepire, sia ai visitatori stranieri che a quelli italiani, l’intento di rilanciare il belpaese in modo unitario e sinergico, con un asse (Milano-Roma) che si rivelerà fondamentale per capire se l’Italia può giocare da protagonista la partita turistica del futuro”. Una statua del Dio Mitra scavata a Tarquinia e due importanti tele, di Picasso e Luca Carlevarijs: questi solo alcuni dei tesori recuperati dai Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, che hanno appena presentato i loro bilanci. Se ne parla su Il Messaggero, che informa che “i furti sono in diminuzione di appena il dieci per cento: nel 2014 sono stati comunque 609, quasi due al giorno”, mentre “cattive notizie arrivano invece per l’archeologia: gli scavi clandestini scoperti per il secondo anno di fila sono in netto aumento: un quinto in più”.

Mostre in giro per il mondo: La Stampa è a Parigi, dove Rocco Moliterni racconta la grande mostra di Diego Velazquez al Grand Palais. “Sontuosa (119 opere esposte, di cui 51 del maestro) e spettacolare, con momenti di autentica emozione come la sala in cui dialogano la Venere allo specchio, capolavoro della maturità, dipinto da Velazquez intorno al 1647 e L’ermafrodito addormentato, celebre scultura di età imperiale romana conservata al Louvre”. La Nazione è invece a Montecatini, da dove riferisce che “il maggiore esperto mondiale di temi leopardiani, il professor Carlo Pedretti, avrà il compito di inaugurare, domani alle 16.30, la mostra Leonardo da Vinci, i 100 disegni più belli, macchine e strumenti scientifici”.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.