Lo Strillone: 6 milioni di arrivi a Roma per l’Expo su Il Sole 24 Ore. E poi i ritrovamenti dei Carabinieri, Diego Velazquez, Leonardo

“Se è vero che tutte le strade portano a Roma, quella che parte da Expo arriva nella capitale più velocemente e direttamente delle altre”. Il Sole 24 Ore va a fare i conti delle ricadute dell’Expo di Milano: a Roma sono attesi 6 milioni di arrivi. “Il legame tra Milano e Roma costituisce, in occasione […]

Quotidiani
Quotidiani

Se è vero che tutte le strade portano a Roma, quella che parte da Expo arriva nella capitale più velocemente e direttamente delle altre”. Il Sole 24 Ore va a fare i conti delle ricadute dell’Expo di Milano: a Roma sono attesi 6 milioni di arrivi. “Il legame tra Milano e Roma costituisce, in occasione dell’esposizione universale, un fattore vincente per far percepire, sia ai visitatori stranieri che a quelli italiani, l’intento di rilanciare il belpaese in modo unitario e sinergico, con un asse (Milano-Roma) che si rivelerà fondamentale per capire se l’Italia può giocare da protagonista la partita turistica del futuro”. Una statua del Dio Mitra scavata a Tarquinia e due importanti tele, di Picasso e Luca Carlevarijs: questi solo alcuni dei tesori recuperati dai Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, che hanno appena presentato i loro bilanci. Se ne parla su Il Messaggero, che informa che “i furti sono in diminuzione di appena il dieci per cento: nel 2014 sono stati comunque 609, quasi due al giorno”, mentre “cattive notizie arrivano invece per l’archeologia: gli scavi clandestini scoperti per il secondo anno di fila sono in netto aumento: un quinto in più”.

Mostre in giro per il mondo: La Stampa è a Parigi, dove Rocco Moliterni racconta la grande mostra di Diego Velazquez al Grand Palais. “Sontuosa (119 opere esposte, di cui 51 del maestro) e spettacolare, con momenti di autentica emozione come la sala in cui dialogano la Venere allo specchio, capolavoro della maturità, dipinto da Velazquez intorno al 1647 e L’ermafrodito addormentato, celebre scultura di età imperiale romana conservata al Louvre”. La Nazione è invece a Montecatini, da dove riferisce che “il maggiore esperto mondiale di temi leopardiani, il professor Carlo Pedretti, avrà il compito di inaugurare, domani alle 16.30, la mostra Leonardo da Vinci, i 100 disegni più belli, macchine e strumenti scientifici”.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.