Immagini dalla mostra sull’Arte lombarda dai Visconti agli Sforza a Milano. A Palazzo reale un’esposizione ricca, scientifica e spettacolare

In attesa di Giotto e Leonardo, star dell’Expo, a Milano apre la prima grande mostra del 2015 al Palazzo reale, un’esposizione ampia e scientificamente impeccabile ma allo stesso tempo spettacolare, meglio allestita rispetto agli standard del Palazzo reale. Arte lombarda dai Visconti agli Sforza prende spunto dall’esposizione omonima del 1958 e con 250 opere attraversa […]

In attesa di Giotto e Leonardo, star dell’Expo, a Milano apre la prima grande mostra del 2015 al Palazzo reale, un’esposizione ampia e scientificamente impeccabile ma allo stesso tempo spettacolare, meglio allestita rispetto agli standard del Palazzo reale. Arte lombarda dai Visconti agli Sforza prende spunto dall’esposizione omonima del 1958 e con 250 opere attraversa due secoli, dal primo Trecento al primo Cinquecento, collegando i mutamenti sociali e politici alle innovazioni in campo artistico. Tra i tanti autori, Pisanello, Foppa, Bramante, Bergognone, Zenale… Nella fotogallery un po’ du immagini…

– Stefano Castelli

Dal 12 marzo al 28 giugno 2015
Palazzo Reale – Milano
viscontisforza.it

 

 

CONDIVIDI
Stefano Castelli
Stefano Castelli (Milano, 1979) è giornalista, critico d'arte e curatore. Si è laureato in Scienze Politiche all'Università degli studi di Milano con una tesi di filosofia politica su Andy Warhol come critico sociale. Ha vinto nel 2007 il concorso per giovani critici indetto dal Castello di Rivoli con un saggio su "Scatologicità e Pop Art in Bruce Nauman". Come giornalista scrive per Artribune, dal 2011, e Arte Mondadori, dal 2007. Come curatore è impegnato nella scoperta di giovani artisti e ha curato una trentina di mostre tra gallerie e musei. Come critico ha scritto tra l'altro per la mostra Big Bang, Museo Bilotti, Roma, 2008. Il suo taglio critico è orientato a una lettura politico-sociale dell'arte e a una lettura dell'estetica come fenomeno non disgiungibile dall'etica.