Art Digest: Picasso tornerà presto re del mercato? Don’t worry, il letto di Tracey c’è. 2 mila anni di giocattoli cinesi

A rischio il record di Bacon per l’opera più costosa della storia? L’11 maggio Christie’s metterà all’asta Les Femmes d’Alger (Version ‘‘O’’) di Pablo Picasso, con una stima di 140 milioni di dollari garantita dalla casa d’aste… (nytimes.com) Eravate in pensiero? Tranquilli, il celebre letto di Tracey Emin torna in esposizione alla Tate Britain di […]

Femmes d’Alger (Version ‘‘O’’) di Pablo Picasso

A rischio il record di Bacon per l’opera più costosa della storia? L’11 maggio Christie’s metterà all’asta Les Femmes d’Alger (Version ‘‘O’’) di Pablo Picasso, con una stima di 140 milioni di dollari garantita dalla casa d’aste… (nytimes.com)

Eravate in pensiero? Tranquilli, il celebre letto di Tracey Emin torna in esposizione alla Tate Britain di Londra. My Bed era stato acquistato dal collezionista Christian Duerckheim-Ketehodt, che ora l’ha riconsegnato al museo… (abc.es)

Oltre ad essere uno dei fumetti più amati del globo, comincia a diventare anche protagonista delle aste di bande dessinée. Ecco perché diventa un evento l’annuncio per ottobre del nuovo album di Astérix, titolo Le Papyrus de César… (lefigaro.fr)

Giocattoli di 2mila anni fa. Un team di paleontologi ha scoperto in un sito nel nord della Cina, nella provincia di Hebei, vicina a Pechino, diversi oggetti in pietra utilizzati dai bambini (dailymail.co.uk)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.