Art Digest: Jerry Saltz “pornomane”, bannato da Facebook. Cina, arte per teenagers. La grotta del tesoro? Stava in Galilea

Pubblica immagini di nudi: bannato da Facebook! È successo al supercritico Jerry Saltz, che è già stato riammesso sul social: in realtà pubblicava sulla sua page immagini classiche e rinascimentali con qualche nudità artistica… (nytimes.com) Il segreto del boom cinese nell’arte? Porta i calzoni corti. Emerge che dietro i recenti sviluppi del mercato dell’arte nel […]

Pubblica immagini di nudi: bannato da Facebook! È successo al supercritico Jerry Saltz, che è già stato riammesso sul social: in realtà pubblicava sulla sua page immagini classiche e rinascimentali con qualche nudità artistica… (nytimes.com)

Il segreto del boom cinese nell’arte? Porta i calzoni corti. Emerge che dietro i recenti sviluppi del mercato dell’arte nel paese c’è la classe dei figli dei plutocrati, spesso educati all’estero… (wsj.com)

Il Fregio di Beethoven di Gustav Kilmt? Appartiene alla nostra famiglia, ci fu estorto dal governo austriaco. Ma la giustizia da torto agli eredi di August Lederer, che reclamavano diritti sul celebre dipinto esposto nel Palazzo della Secessione… (washingtonpost.com)

Tre speleologi dilettanti entrano in una grotta per preparare una visita guidata e notano un bagliore dal pavimento. È un tesoro dell’epoca di Alessandro Magno, monete d’argento e monili in bronzo: è successo in Galilea, nel nord di Israele… (abc.es)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • E’ da mesi che JS posta immagini di arte alquanto forti, volutamente, per mettere in discussione questo concetto di libertà dei media, mi pare una ottima iniziativa che evidenzia i limiti culturali e sociali di certe supposte “libertà”