Lo Strillone: la strage di Parigi è lontana, Charlie Hebdo non va in edicola sul Corriere della Sera. E poi Roma e Augusto, Street Art benefica…

La strage di Parigi è lontana. E Charlie Hebdo non va in edicola: lo choc globale è già finito? Se lo domanda il Corriere della Sera, che riferisce di una pausa a tempo indeterminato – motivata dallo stress – per il periodico satirico francese che il 7 gennaio scorso ha subito un attacco terroristico che […]

Quotidiani
Quotidiani

La strage di Parigi è lontana. E Charlie Hebdo non va in edicola: lo choc globale è già finito? Se lo domanda il Corriere della Sera, che riferisce di una pausa a tempo indeterminato – motivata dallo stress – per il periodico satirico francese che il 7 gennaio scorso ha subito un attacco terroristico che ha causato 12 morti. “La portavoce Anne Hommel evoca il dolore e la stanchezza, specie psicologica, di quel che resta della redazione. Una sospensione, niente edicola. In attesa di capire. Ma la mobilitazione globale e lo choc sono già finiti?”.

Il Portico del Trionfo a via Petroselli, o la Domus di Casa Bellezza all’Aventino. Il Messaggero racconta la Roma di Augusto attraverso le pagine del libro che al tema dedica Andrea Carandini. “Il potere di pietra” del primo imperatore attraverso 100 monumenti, la storia non solo di quelli più famosi, ma soprattutto di quelli perduti o nascosti. Street Art al servizio della Protezione Civile. CorrierEconomia riferisce dell’asta di beneficenza in programma giovedì 5 febbraio a Milano presso il Muba, il Museo dei Bambini, con opere offerte dai due artisti Ozmo e Flycat. Ricavato a favore del Cisom, il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, organismo dedicato alla Protezione Civile, al soccorso sanitario e all’assistenza dei più bisognosi.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.