Da Venezia immagini dell’opening di Giudecca Fotografia. Da Gillo Dorfles a Toni Servillo, a Peppe Barra: personaggi nel mirino di Francesco Maria Colombo

Dieci mostre, circa duecento immagini esposte: “quasi un festival della fotografia, con piccoli saggi di bravura e l’incontro di molti maestri”. Mentre si prepara all’estate calda della Biennale, Venezia si regala la terza edizione di Giudecca Fotografia, format articolato su più livelli, che trasforma la Casa dei Tre Oci in una vera e propria kunsthalle, […]

Dieci mostre, circa duecento immagini esposte: “quasi un festival della fotografia, con piccoli saggi di bravura e l’incontro di molti maestri”. Mentre si prepara all’estate calda della Biennale, Venezia si regala la terza edizione di Giudecca Fotografia, format articolato su più livelli, che trasforma la Casa dei Tre Oci in una vera e propria kunsthalle, “con un percorso visivo di confronto tra i linguaggi contemporanei e la grande tradizione della fotografia veneziana”. Spicca al pianterreno Sguardi privati. Sessanta ritratti italiani, una monografica di Francesco Maria Colombo con immagini glamour dei protagonisti del mondo della musica e dello spettacolo, da Toni Servillo a Dario Fo, Bernardo Bertolucci, Peppe Barra, Claudia Gerini, Gillo Dorfles. Al primo piano focus selle gallerie veneziane e la fotografia, con spazio a Bugno Art Gallery, Ikona Gallery, Giorgio Mastinu Fine Art, La Salizada Galleria, Michela Rizzo Galleria e Galleria Upp, “che mettono in scena ognuna una propria mostra scegliendosi una stanza del piano nobile affacciato sul bacino di San Marco”. E poi una retrospettiva di Mario Robino, tre mostre curate dal Circolo Fotografico La Gondola, e molto altro, da vedere fino al 12 aprile: noi anticipiamo un’ampia fotogallery…