Sky Arte Updates: anno nuovo, programmi nuovi. Al via due serie in prima visione, dedicate alla ricerca delle più celebri opere d’arte scomparse e ai creativi che hanno rivoluzionato la nostra epoca

Quanti sono i grandi capolavori dell’arte di cui abbiamo perso ogni traccia? Opere trafugate e poi ricettate, reperti archeologici prelevati clandestinamente dai siti d’origine: si stima che almeno un milione di oggetti di pregio, molti dei quali autentici tesori, sia scomparso misteriosamente. I predatori dell’arte perduta, nuovo programma in prima visione su Sky Arte HD […]

Un frame tratto dalla serie “I predatori dell'arte perduta”

Quanti sono i grandi capolavori dell’arte di cui abbiamo perso ogni traccia? Opere trafugate e poi ricettate, reperti archeologici prelevati clandestinamente dai siti d’origine: si stima che almeno un milione di oggetti di pregio, molti dei quali autentici tesori, sia scomparso misteriosamente. I predatori dell’arte perduta, nuovo programma in prima visione su Sky Arte HD a partire da questa sera alle 21:10, cerca di far luce sulla storia di questi capolavori scomparsi, presentando i musei coinvolti e i personaggi indagati in sette, eclatanti vicende incentrate su singole opere o intere collezioni.
A proposito di classici, la serata di venerdì 8 gennaio è dedicata a due esponenti delle arti performative, così diversi per scelte stilistiche e produzione quando accomunati dall’aver fatto la storia del teatro, ciascuno nel suo genere di riferimento. Alle 21:10, Sondheim – Sei pezzi facili ci svelerà il processo creativo che ha portato alla nascita di sei canzoni memorabili, composte da Stephen Sondheim per altrettanti musical di Brodway, da West Side Story a Follies. A seguire, la proiezione alle 23:45 di una delle più eclatatanti incursioni cinematografiche firmate da Carmelo Bene: parliamo naturalmente di Nostra Signora dei Turchi, presentato dal drammaturgo alla Biennale del Cinema di Venezia nel 1968.
Come da tradizione del canale, uno spazio importante viene riservato anche ai fenomeni contemporanei. Sabato 10 gennaio è la volta della Green Day Night, gli (ex) enfants terribles del punk rock statunitense, cui Sky Arte HD dedica prima e seconda serata: alle 21:10 andrà in onda il film-documentario Broadway Idiot,mentre alle 22:40 sarà la volta della puntata monografica della fortunata serie Rock Legends. Domenica 11 gennaio, avremo modo di approfondire tormenti e travagli creativi di tutt’altro genere di personaggio, con la Van Gogh Night incentrata sul pittore olandese più celebrato al mondo.
E che dire dei personaggi di culto dei nostri giorni? Face to Face, altra serie in prima visione su Sky Arte HD a partire dalla prima serata di lunedì 12 gennaio, mette appunto a confronto i rivoluzionari dei giorni nostri, presentandoli in un faccia a faccia con il loro eterno rivale. I giganti dell’informatica Jobs e Gates, i fratelli Dassler fondatori di Puma e Adidas, il dibattito artistico tra Fellini e Visconti: la portata della loro sfida ha superato l’antagonismo personale, per influenzare le vite di noi tutti. Il lunedì sera chiude con Cristina Diana Seresini, che di influenza dei mezzi di comunicazione ne sa… trattandosi dell’animatrice più richiesta da cinema e televisione, per la realizzazione di titoli di film, pubblicità e sigle creative!

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
http://arte.sky.it

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.