Rise Up! L’arte non dorme a Milano. Live painting dello street artist Ozmo e laboratori del writer Flycat: con un’asta al MUBA a sostegno dei volontari del CISOM

La strada, compagna e amica di tante avventure pittoriche dello street artist Ozmo, non è sempre sinonimo di libertà. Soprattutto per chi è costretto, involontariamente (ma anche deliberatamente), a viverci tutti i giorni dell’anno, a contatto con disagi di ogni genere. “Mi propongono spesso iniziative di beneficenza, e ogni anno ne scelgo una. Quest’anno la […]

OZMO, Big Fish Eats Small Fish, realizzato nel quartiere di Shoreditch, Londra, 2011

La strada, compagna e amica di tante avventure pittoriche dello street artist Ozmo, non è sempre sinonimo di libertà. Soprattutto per chi è costretto, involontariamente (ma anche deliberatamente), a viverci tutti i giorni dell’anno, a contatto con disagi di ogni genere. “Mi propongono spesso iniziative di beneficenza, e ogni anno ne scelgo una. Quest’anno la scelta è caduta su CISOM per il loro impegno nelle strade, a contatto con persone che per necessità o per scelta la strada la vivono ogni giorno”. L’occasione si è presentata con Rise Up! La città che non dorme, un’iniziativa di Giorgia Baruffaldi Preis e Giulia Solaro del Borgo, due giovani volontarie del CISOM, Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, per raccogliere fondi attraverso l’arte, a sostegno delle attività di volontariato del Gruppo. E così Ozmo, noto sia per la sua attività artistica istituzionale che per le spettacolari opere realizzate in contesti urbani nazionali e internazionali (come il recente murale monumentale da 30 metri per 6, realizzato a Miami), ha deciso di supportarne le attività con un live painting.
Organizzato in collaborazione con Nicoletta Rusconi Art Projects, l’evento consisterà nella creazione dal vivo di un’opera di 2 per 1,5 metri, con pittura su pvc, nella sala centrale del MUBA – Museo dei Bambini di Milano. Il tema? Una personale reinterpretazione della virtù teologale della Carità. Dopo averla terminata in un’ora circa, sarà battuta all’asta la sera stessa del 5 febbraio alle 20 da Clarice Pecori Giraldi, Senior Director, Private Sales di Christie’s. La particolarità di questo evento sarà tutta nella sua forte componente live e interattiva: Ozmo sarà, infatti, ripreso in tempo reale da un video operatore e da una web cam mentre dipinge. Attraverso una proiezione su un maxi schermo l’artista darà vita ad uno spettacolo multimediale, durante il quale gli intervenuti potranno osservare le fasi del processo pittorico. L’asta e il live painting avranno un prologo già a partire dal 20 gennaio, sempre presso il MUBA, con l’esposizione delle opere donate da Ozmo e da Flycat, l’altro artista – writer e figura di spicco del panorama Hip Hop-Spray Art internazionale – che ha aderito al progetto, partecipando attivamente attraverso una serie di laboratori creativi nelle scuole medie e nei licei artistici di Milano. Rise Up! La città che non dorme, sarà, inoltre, accompagnato da un catalogo con le opere degli artisti e corredato da un testo dell’esperto d’arte Jean Blanchaert e dalla storia del CISOM. Verrà inoltre presentato in un video realizzato dai registi Pietro Boccardi, Orash Rahnema e Giacomo Tabone.

Claudia Giraud

www.riseup-cisom.com