La Germania è a Roma (e ad Olevano Romano). Presentato il ricco programma di eventi 2015 dell’Accademia Tedesca di Villa Massimo

Come s’è detto, a Roma la Biennale di Venezia c’è tutto l’anno, tutti gli anni, grazie ai programmi di residenza e alle mostre proposte dalle Accademie e dagli Istituti di Cultura stranieri. Tra i “padiglioni” nazionali più attivi e interessanti, per rimanere nella metafora, c’è quello della Germania. Un giudizio, questo, ampiamente confermato dal programma […]

Villa Massimo, Accademia di Germania

Come s’è detto, a Roma la Biennale di Venezia c’è tutto l’anno, tutti gli anni, grazie ai programmi di residenza e alle mostre proposte dalle Accademie e dagli Istituti di Cultura stranieri. Tra i “padiglioni” nazionali più attivi e interessanti, per rimanere nella metafora, c’è quello della Germania. Un giudizio, questo, ampiamente confermato dal programma di eventi 2015 facenti capo all’Accademia Tedesca di Villa Massimo, appena presentato alla stampa. Li segnaliamo in ordine cronologico. Il primo, Open Studios, in calendario il 26 marzo, sarà l’occasione per conoscere gli undici artisti borsisti residenti fino al prossimo inverno negli splendidi atelier, un tempo stalle, della Villa. Sono: Marieta Chirulescu, Maix Mayer e Karin Sander per l’arte visiva; Saskia Bladt e Vassos Nicolaou per la musica; Michael Hirschbichler e Jorg Sieweke per l’architettura; Steffen Popp ed Eva Menasse per la letteratura; Bettina Blümner e Tobias Müller per le arti pratiche (nello specifico: regia e design, anzi “comunicazione visiva”, come rivendicato da Müller stesso). Più in là, in aprile, il giorno 15, verrà presentato il catalogo della fortunata rassegna pluriennale Soltanto un quadro al massimo, con i testi dei curatori Joachim Blüher e Ludovico Pratesi. Il 10 giugno, data di nascita del fondatore dell’Accademia Eduard Arnhold, avrà luogo la Festa dell’Estate, appuntamento ormai classico della vita culturale della Capitale. In tale occasione sarà possibile dare un’occhiata, oltre ai lavori prodotti nel frattempo dai succitati borsisti, anche a quelli proposti da altri artisti tedeschi residenti in Italia (Tue Greefort, artista visivo, Sven-Ingo Koch, musicista, e Ulrich Brinkmann, architetto), presso gli altri due avamposti della cultura tedesca in Italia di Olevano Romano: Casa Baldi e Villa Serpentara. Il 2 luglio sarà la volta di Suono Ergo Sono: per l’occasione i due borsisti compositori saranno in concerto a Villa Massimo nel cortile del Villino.
A settembre, il giorno 11, ci sarà una nuova edizione di Electric Campfire, vero must per amanti della musica elettronica, realizzata in collaborazione con l’etichetta raster-noton. Sempre in settembre, ma con data da confermare, avrà luogo la rassegna curata da Ute Eskildsen sulla storia della fotografia tedesca, quest’anno dedicata a Erich Salomon e Friedrich Seidenstücker. In autunno, il 19 novembre, un’ultima apertura degli atelier consentirà di visionare gli ulteriori lavori realizzati dagli artisti borsisti, stavolta affiancati da quelli di stanza ad Olevano Romano subentrati nel frattempo (Snezana Nesic, musicista; Nico Bleuthe, scrittore; Ellen Kobe, artista visiva). A dicembre sono in programma le Letture Aventiniane, effettuate dai borsisti scrittori presso la Villa Magistrale dei Cavalieri di Malta all’Aventino, e il Concerto di fine anno all’Auditorium Parco della Musica – giunto alla sua undicesima edizione e realizzato in collaborazione con l’Accademia di Santa Cecilia –, che prevede musica contemporanea con l’esibizione – da non perdere – di Ensemble Modern. Infine, ad anno concluso, con i lavori di tutti i borsisti residenti a Roma nel 2015 verrà allestita una grande mostra collettiva a Berlino, al Martin-Gropius-Bau, alla presenza del Vice Cancelliere Sigmar Gabriel. Insomma, un 2015 sfolgorante per la vetrina italiana del Made in Germany, che propone un susseguirsi di eventi serrato e davvero interessante, nel segno del profondo e inossidabile legame culturale che unisce da sempre la patria di Goethe e il Bel Paese.

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.