Bologna Updates: sei tavole da prenotare se non volete mangiar male durante Arte Fiera. Tra mercati, trattorie e ristoranti d’alta cucina

Ogni anno, in occasione di ArteFiera, ve lo ripetiamo: non vi aspettate granché dai nostri consigli gastronomici, perché purtroppo a Bologna si mangia mediamente male. Ma ogni anno, poi, ci rendiamo conto che il pregiudizio su “la grassa” è sempre meno vero. Certo, il capoluogo emiliano non è assolutamente all’altezza della sua fama (specie internazionale) […]

Ogni anno, in occasione di ArteFiera, ve lo ripetiamo: non vi aspettate granché dai nostri consigli gastronomici, perché purtroppo a Bologna si mangia mediamente male. Ma ogni anno, poi, ci rendiamo conto che il pregiudizio su “la grassa” è sempre meno vero. Certo, il capoluogo emiliano non è assolutamente all’altezza della sua fama (specie internazionale) che ne da una narrazione come da capitale del buon cibo italiano, seconda forse solo a Napoli nell’immaginario globale: tuttavia qualcosa si sta muovendo e in questo rapido taccuino di tavole-da-prenotare durante la art week felsinea cerchiamo di darvi qualche spunto sulle novità targate 2014. Parliamo di Marco Fadiga, ormai “storico” chef bolognese che lo scorso anno ha cambiato tutto. Il suo bistrot è diventato un’osteria di pesce con friggitoria e a Piazza dei Tribunali ha aperto il Noir (ultrachic e abbastanza cheap, il claim) che è una pescheria con cucina, soli diciotto coperti e dunque gomitate per cercare di ottenere uno strapuntino dove assaggiare, ad esempio, il MacLobster, panino all’aragosta.
Continuiamo a parlare di pesce, ma facciamolo introducendo alcuni protagonisti storici&contemporanei della scena gastronomica bolognese: i mercati. Nel Mercato delle Erbe, ad esempio, ha aperto la scorsa primavera Banco32, ristorante magistralmente condotto dallo chef Lionel Joubaud. Che si mangia? Tapas fantastiche a due lire. Antipasti e poi primi sontuosi. In questi giorni ad esempio lumaconi con gallinella di mare, porri e pomodorini arrosto quotati a 9 euro. Stessa cifra per il già mitico cartoccio di alici con julienne di verdure, tra i secondi. Ma se le atmosfere magiche e conviviali del Mercato delle Erbe (ma osservate con cura come si sta trasformando questo posto) non vi convincono e volete qualcosa di ancor più nuovo, eccovi allora il Mercato di Mezzo, progetto di gastromarket sul modello del Mercato Centrale di Firenze o del San Miguel di Madrid, per capirci. Riaperto dopo anni di abbandono e con cospicui investimenti (del gruppo Coop), il mercato è un hub gastronomico con tante proposte più o meno interessanti. Quelle da non perdere sono la Pasticceria di Gino Fabbri, la Macelleria di Zivieri, il Forno Calzolari e via così. Ovviamente il focus è ambivalente: 50% spesa, 50% mangiare sul posto e l’apertura è fino alle 24.
Come dite? Abbiamo lasciato un po’ indietro la profonda e ghiotta tradizione bolognese? Rimediamo subito. Con due indirizzi. Il primo, il Ristorante Tre Leoni, al confine tra tradizione e innovazione grazie al giovane chef Andrea Rambaldi. Il secondo, l’Osteria Vini d’Italia, all’insegna della bolognesità più sfrenata e golosa: giù con tagliatelle al ragù e tortellini al brodo di gallina semplicemente indimenticabili. Chiudiamo in bellezza con un post gourmet finalmente. L’alta cucina in città non abbonda (ma bastano pochi minuti di auto o di treno per arrivare a Sasso Marconi da Aurora Mazzuchelli, o a Modena da Massimo Bottura, intendiamoci), ma un posto fa eccezione e si chiama Ristorante I Portici, nell’omonimo hotel, sullo stradone che collega Stazione a Piazza Maggiore. Ai fornelli? Il giovane campano Agostino Iacobucci che farà arrivare piatti magici al vostro tavolo collocato nel bel mezzo di un teatro, in un antico caffè chantant di Bologna.

NOIR – Piazza dei Tribunali 6 – http://www.marcofadigabistrot.it/
BANCO32 NEL MERCATO DELLE ERBE – Via San Gervasio 3a
MERCATO DI MEZZO – Via Francesco Rizzoli 9
RISTORANTE TRE LEONI – Via Turati 112 – www.ristorantetreleoni.it
OSTERIA VINI D’ITALIA Via Emilia Levante 142 – http://www.osteriaviniditaliabologna.it/
RISTORANTE I PORTICI – Via Indipendenza 69 – http://www.iporticihotel.com/il-ristorante