Art Digest: Asterix sostiene Charlie Hebdo. National Gallery scomoda per Finaldi. Che fine ha fatto Margaret Thatcher?

Anche Asterix sostiene Charlie Hebdo. Albert Uderzo, illustratore francese fra i padri dell’irriducibile guerriero gallico, metterà all’asta una tavola originale del fumetto, devolvendo il ricavato a favore delle famiglie delle vittime dell’attentato di Parigi… (abc.es) Prime grane in tempi record per Gabriele Finaldi, appena nominato alla guida della National Gallery di Londra: i sindacati sono […]

Anche Asterix sostiene Charlie Hebdo. Albert Uderzo, illustratore francese fra i padri dell’irriducibile guerriero gallico, metterà all’asta una tavola originale del fumetto, devolvendo il ricavato a favore delle famiglie delle vittime dell’attentato di Parigi… (abc.es)

Prime grane in tempi record per Gabriele Finaldi, appena nominato alla guida della National Gallery di Londra: i sindacati sono in agitazione contro i progetti di trasferire personale del museo a società private… (theguardian.com)

Accanto ai confermati The Chemical Brothers, si aggiungono ora nomi come i Duran Duran, o il venezuelano Arca: aggiornamenti sulla line up del festival Sonar, che parte a febbraio a Reykjavik, per arrivare a giugno a Barcellona… (elmundo.es)

Che fine ha fatto Margaret Thatcher? No, non lei in persona, scomparsa nel 2013: ma la statua che la ritraeva, esposta alla Guildhall Gallery di Londra, e ora sparita senza che nessuno sappia come… (independent.co.uk)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.