Sky Arte Updates: nel 2015 il docu-film ufficiale su Kurt Cobain, co-prodotto dalla figlia del leader dei Nirvana per la HBO

“Sarà il “The Wall” della nostra generazione” assicura Brett Morgen, chissà se più per fiducia nelle proprie doti di regista o per la consapevolezza della straordinaria quantità di materiale inedito su cui gli è concesso di mettere le mani. Sarà lui, già autore nel 2012 di Crossfire Hurricane, elegiaco documentario dedicato ai Rolling Stones, a […]

Kurt Cobain, MTV Unplugged: Nirvana

“Sarà il “The Wall” della nostra generazione” assicura Brett Morgen, chissà se più per fiducia nelle proprie doti di regista o per la consapevolezza della straordinaria quantità di materiale inedito su cui gli è concesso di mettere le mani. Sarà lui, già autore nel 2012 di Crossfire Hurricane, elegiaco documentario dedicato ai Rolling Stones, a firmare nel 2015 uno tra i progetti che il mondo del rock attende con maggiore trepidazione: il primo docu-film ufficiale dedicato alla figura di Kurt Cobain. Il lavoro, realizzato dalla HBO, entrerà nel clou nei primi mesi del prossimo anno, pronto ad essere mostrato al pubblico – con ogni probabilità – in autunno; a dare il via libera all’operazione gli eredi dell’ex leader dei Nirvana, quindi la moglie Courtney Love e la figlia Frances Bean, con quest’ultima a comparire in veste di executive producer, quasi a dare garanzia di una ricostruzione dei fatti basata su documenti e testimonianze reali. Tratti in massima parte dalla incredibile quantità di materiali che lo stesso Cobain ha lasciato al momento della tragica scomparsa: Morgen ha avuto la possibilità di spulciare tra circa quattromila pagine contenenti note, diari, bozzetti di canzoni, stralci di poesie e racconti, ma anche schizzi per opere d’arte – si parla di appunti visuali per possibili quadri ma anche, addirittura, sculture – e poi oltre duecento ore di frammenti audiovideo con demo, bootleg, immagine girate in famiglia e nel backstage dei concerti, in sala prove e in sala d’incisione.
Il titolo del documentario, Montage of Heck, deriva proprio dal nome che Cobain diede a fine Anni Ottanta a una collezione di appunti audio in cui registrava pensieri e riflessioni sui progetti futuri dei Nirvana: con questo documentario si allenta – almeno per il momento! – la pressione dei fan in subbuglio dopo la notizia, rilasciata in estate da Courtney Love, di un possibile biopic dedicato alla rockstar. Un film di cui poco o nulla ancora si sa, fatta eccezione per la lista di attori dati come papabili per il ruolo del protagonista: con Jared Leto in pole-position su Ryan Gosling, Robert Pattinson e Ewan McGregor.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
http://arte.sky.it

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.