Photo London, l’anti Paris Photo. Debutta a primavera 2015 la nuova fiera che vuol fare di Londra la capitale della fotografia

Da maggio 2015, una nuova fiera dedicata alla fotografia farà il suo ingresso nella mappa fieristica dell’arte contemporanea. Con l’aspirazione e la promessa, più o meno dichiarata già nel nome, di diventare la nuova Paris Photo, la Photo London raggrupperà nella Somerset House, sulle rive del Tamigi, 60 gallerie specializzate provenienti da tutto il mondo, […]

Somerset House, futura sede della fiera

Da maggio 2015, una nuova fiera dedicata alla fotografia farà il suo ingresso nella mappa fieristica dell’arte contemporanea. Con l’aspirazione e la promessa, più o meno dichiarata già nel nome, di diventare la nuova Paris Photo, la Photo London raggrupperà nella Somerset House, sulle rive del Tamigi, 60 gallerie specializzate provenienti da tutto il mondo, che saranno selezionate da una giuria di curatori, al fine di garantire lo standard qualitativo della fiera.
Nell’ambientazione neoclassica di questo centro per le arti, saranno presentati pezzi fotografici storici, ma anche le espressioni della più recente ricerca fotografica, con un occhio agli street style blog. L’edizione inaugurale si svolgerà dal 21 al 24 maggio dell’anno prossimo e sarà accompagnata da un programma di talk, conferenze, presentazioni, curato dalla LUMA Foundation, accanto ad una serie di eventi paralleli, tra i quali una fiera di libri fotografici alla Tate Modern.

photolondon.org

Marta Pettinau

CONDIVIDI
Marta Pettinau
Marta Pettinau nasce ad Alghero nel 1984, dove al momento vive e lavora. Ma con la valigia in mano. Laureata a Sassari in Scienze dei Beni Culturali, ha conseguito nel 2011 la laurea specialistica in Progettazione e Produzione delle Arti Visive presso lo IUAV di Venezia, con una tesi dal titolo “La Biennale Internazionale di Istanbul. Storia, luoghi, esiti di una biennale post-periferica”. Co-curatrice del progetto RI-CREAZIONE per 1:1projects, a Roma, nel 2009; nello stesso ha curato la collettiva Verso Itaca presso Metricubi, a Venezia. Ha collaborato con l’ufficio stampa del Festival dell’Arte Contemporanea di Faenza. Ora è curatrice indipendente e giornalista freelance.