Miami Updates: la fiera Untitled non sfonda ma convince. Ecco le foto dalla terza edizione, dal tendone sulla spiaggia

Dopo le discrete impressioni della prima edizione e le conferme della seconda, la terza edizione fa di Untitled una new entry piuttosto significativa nel panorama delle fiere di dicembre a Miami. La rassegna diretta quest’anno da Carme Ferreyra non impensierisce naturalmente NADA, che è e resta la fiera collaterale più interessante della art week di […]

Dopo le discrete impressioni della prima edizione e le conferme della seconda, la terza edizione fa di Untitled una new entry piuttosto significativa nel panorama delle fiere di dicembre a Miami. La rassegna diretta quest’anno da Carme Ferreyra non impensierisce naturalmente NADA, che è e resta la fiera collaterale più interessante della art week di Miami: tuttavia i contenuti non appaiono niente male, la dinamica delle vendite è vivace e il display fieristico risulta piacevole.
Molte gallerie americane (buona presenza della città di New York, sebbene con realtà minori), ma soprattutto sudamericane e del centroamerica, con qualche interessante presenza di alto livello dalla Spagna. Grande e bello lo stand della italiana-londinese Ronchini Gallery, che esulta per le ottime vendite della giovane Rebecca Ward, finita anche in collezioni di tutto rispetto.
E poi, dallo scorso anno, Untitled ha lanciato la moda dei tendoni sulla spiaggia (a riprova dei pochi scrupoli che le autorità di Miami Beach si fanno quando si tratta di intascare i soldi delle occupazioni di suolo pubblico), che è stata subito copiata ad esempio dalla fiera Scope che vedremo nei prossimi giorni e che ha allestito il proprio capannone a pochi metri da quello, sempre ben curato architettonicamente e mai banale, di Untitled.

www.art-untitled.com

 

 

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.