Miami Updates: ecco tutte le foto di Design Miami, che compie dieci anni, inaugura nuove sezioni, ma resta un po’ subalterna all’edizione di Basilea

È assai lontana dal fascino e dall’allure che ha a Basilea, Design Miami. Per paradosso la fiera del design che quest’anno compie dieci anni e che proprio qui in Florida è nata, ha trovato la sua dimensione di serietà e autorevolezza maggiormente in Svizzera, dove ha aperto la sua seconda venue quando la rassegna è […]

È assai lontana dal fascino e dall’allure che ha a Basilea, Design Miami. Per paradosso la fiera del design che quest’anno compie dieci anni e che proprio qui in Florida è nata, ha trovato la sua dimensione di serietà e autorevolezza maggiormente in Svizzera, dove ha aperto la sua seconda venue quando la rassegna è stata acquistata dalla Messe Basel. La versione di Basilea è insomma seria e alta, quella di Miami certamente non sfigura ma è un po’ viziata da un mood che punta al glamour e strizza l’occhio ai gusti di certa clientela sud e centroamericana. Insomma, non manca il kitsch, sebbene tenuto sotto controllo. E poi appare un po’ eccessivo il focus sull’arredamento, quasi fosse sempre di più una fiera di prodotto e sempre meno una fiera di concetto.
Pochi gli stand davvero interessanti, tra questi sempre ottima figura fa la fiorentina Antonella Villanova con i suoi gioielli. Belle le sculture e bello l’allestimento-impalcatura dello stand della newyorkese Jason Jacques. E poi c’è la novità di quest’anno, la piattaforma Design Curio, ovvero una serie di gallerie ospitate in piccoli stand che presentano una sorta di cabinet collaborativo di curiosità. Bello lo stand della newyorkese Joe Sheftel Gallery con Koening&Clinton con le opere di Ettore Sottsass.

www.designmiami.com