Miami Updates: che triste il programma Public di Art Basel! Le sculture all’aperto non raggiungono neppure lontanamente il livello di Frieze e Fiac

La stanca saga delle installazioni all’aperto durante le mostre d’arte trova conferma della sua stanchezza ad Art Basel. Il programma Public dell’edizione di Miami Beach della fiera svizzera, curato da Nicholas Baume – capo del Public Art Found di New York – davvero non esalta. Installazioni per lo più di ridotte dimensioni, collocate senza una […]

La stanca saga delle installazioni all’aperto durante le mostre d’arte trova conferma della sua stanchezza ad Art Basel. Il programma Public dell’edizione di Miami Beach della fiera svizzera, curato da Nicholas Baume – capo del Public Art Found di New York – davvero non esalta. Installazioni per lo più di ridotte dimensioni, collocate senza una vera relazione con lo spazio, con le piante, con il Collins Park che le ospita. Poco più, insomma, di una vetrina per dare contentini a gallerie cui era evidentemente necessario dare contentini. I programmi di arte pubblica di Frieze o di Fiac appaiono, sebbene anche in quei casi in crisi di identità, anni luce distanti. Si salvano poche cose come la trovata di Ugo Rondinone, l’installazione di Ryan Gander e il bel lavoro sonoro di Jose Carlos Martinat. Nella fotogallery le immagini, a voi il verdetto…