Luca Trevisani vince ArteVisone 2015. Sky e Careof, insieme per il nuovo cinema d’artista. Al via la produzione del film, pronto in primavera

Continua l’impegno di Sky a sostegno dei giovani artisti italiani, con un lavoro puntuale di monitoraggio e un investimento strategico di risorse economiche e professionali: dal momento della diffusione, tra esclusive ed anteprime internazionali, a quello della produzione, con nuov film e video in cantiere, il cinema d’artista italiano trova un alleato importante nella grande […]

Luca Trevisani

Continua l’impegno di Sky a sostegno dei giovani artisti italiani, con un lavoro puntuale di monitoraggio e un investimento strategico di risorse economiche e professionali: dal momento della diffusione, tra esclusive ed anteprime internazionali, a quello della produzione, con nuov film e video in cantiere, il cinema d’artista italiano trova un alleato importante nella grande macchina Sky.
Tra i progetti messi in campo c’è anche  ArteVisione, condiviso con Careof DOCVA, accreditata realtà milanese per la promozione dei talenti delle ultime generazioni, con il suo fondamentale archivio e i suo programmi espositivi e di ricerca. Al centro di ArteVisione c’è proprio la scommessa creativa per eccellenza: produrre nuove opere cinematografiche, con un periodo di residenza presso Fabbrica del Vapore di Milano.
Vincitore dell’edizione 2015, tutta dedicata al tema della luce – tra implicazioni tecnologiche, ambientali, scientifiche, culturali e sociali – è Luca Trevisani, che ha convinto il comitato di selezione con un progetto ispirato all’architettura modernista di Villa Girasole, in provincia di Verona, e al suo particolare rapporto con la luce solare. In giuria c’erano Chiara Agnello (co-direttore artistico di Careof DOCVA, Milano), Marzia Kronauer (Responsabile Comunicazione Interna e CSR Sky Italia, Milano) e Roberto Pisoni (Direttore di Sky Arte HD, Milano), supportati da tre professionisti di settore: Cecilia Canziani (co-direttore artistico di Nomas Foundation, Romae co-curatore di ZegnArt ), Anna de Manincor (artista membro del collettivo ZimmerFrei) e Denis Isaia (curatore Mart, museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto)
Il film di Trevisani sarà realizzato tra dicembre 2014 e maggio 2015, per andare in onda su Sky Arte HD (120 e 400 di Sky) e successivamente iniziare il tour attraverso festival e rassegne; uno speciale Sky darà invece spazio agli altri 3 finalisti: Fatima BianchiAnna Franceschini e Diego Marcon.
Per la prima edizione di ArteVisione quattro artisti avevano ricevuto il supporto di Sky, realizzando altrettanti film costruiti intorno al tema del backstage, dei tempi sospesi tra produzioni e visione, della capacità dei media di spettacolarizzare il reale e di colonizzare l’immaginario collettivo: Yuri Ancarani, con San SiroZimmerFrei, con Intervallo; Giuseppe Fanizza con Spectaculum; e infine Francesco Bertocco con Family Show.

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.