Lo Strillone: su La Repubblica il caso del Gauguin comprato all’asta da un operaio FIAT. E poi Baruchello e Cini Boeri in mostra a Milano…

Gianfranco Baruchello in mostra alla Triennale di Milano per le recensioni di Avvenire; Vittorio Sgarbi nutre dubbi sul fatto che il Crocefisso conservato a Padova in Santa Maria dei Servi sia di Donatello e ci spiega perché su Il Giornale. Progetto hi-tech griffato Samsung alle Gallerie dell’Accademia di Venezia: la notizia su Corriere della Sera. […]

Quotidiani
Quotidiani

Gianfranco Baruchello in mostra alla Triennale di Milano per le recensioni di Avvenire; Vittorio Sgarbi nutre dubbi sul fatto che il Crocefisso conservato a Padova in Santa Maria dei Servi sia di Donatello e ci spiega perché su Il Giornale. Progetto hi-tech griffato Samsung alle Gallerie dell’Accademia di Venezia: la notizia su Corriere della Sera.

Richiamo in prima su La Repubblica per il caso del Gauguin comprato all’asta da un operaio FIAT e solo in un secondo momento riconosciuto come autografo: era stato rubato a Londra, ma la battaglia legale nata attorno alla legittimità dell’acquisto dà ragione all’attuale proprietario. Che giubila, comprensibilmente! Cini Boeri in mostra a Milano e a tutta pagina su Quotidiano Nazionale.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.