Lo Strillone: Ravenna la città italiana dove si vive meglio per Il Sole 24 Ore, grazie alla cultura. E poi Canaletto all’asta, muore Strand…

Richiamo in prima pagina su La Repubblica per l’abbattimento dell’ecomostro di Alimuri, scheletro di maxi-albergo che da mezzo secolo deturpava la costiera sorrentina; su Il Sole 24Ore le consuete classifiche di fine anno delle migliori città italiane per qualità della vita: gli investimenti per provare a diventare Capitale Europea della Cultura lanciano Ravenna al primo […]

Quotidiani
Quotidiani

Richiamo in prima pagina su La Repubblica per l’abbattimento dell’ecomostro di Alimuri, scheletro di maxi-albergo che da mezzo secolo deturpava la costiera sorrentina; su Il Sole 24Ore le consuete classifiche di fine anno delle migliori città italiane per qualità della vita: gli investimenti per provare a diventare Capitale Europea della Cultura lanciano Ravenna al primo posto, Agrigento langue all’ultimo.

Una versione è al Thyssen-Bornemisza di Madrid, un’altra al Metropolitan: la terza va all’incanto da Sotheby’s tra due giorni. Da qui è facile capire perché la veduta di Piazza San Marco del Canaletto proposta a Londra rischia di abbattere ogni record: una breve su Corriere della Sera per l’asta che parte da una stima di 6 milioni di euro. Un fondo su La Stampa per la scomparsa di Mark Strand: muore a ottant’anni il grande poeta americano.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.