Lo Strillone: nomine per le direzioni generali del MIBACT, polemiche su La Repubblica. E poi Pierini lascia Modena, Nespolo il Museo del Cinema…

Ancora devono essere confermate e già c’è polemica: La Repubblica svela i retroscena delle nomine per le direzioni generali del MIBACT. Dopo anni in sella come responsabile del settore valorizzazione addio ad Anna Maria Buzzi, sorella del Salvatore uomo chiave per l’inchiesta su Mafia Capitale; farà discutere – si annunciano ricorsi – la scelta di […]

Quotidiani
Quotidiani

Ancora devono essere confermate e già c’è polemica: La Repubblica svela i retroscena delle nomine per le direzioni generali del MIBACT. Dopo anni in sella come responsabile del settore valorizzazione addio ad Anna Maria Buzzi, sorella del Salvatore uomo chiave per l’inchiesta su Mafia Capitale; farà discutere – si annunciano ricorsi – la scelta di Federica Galloni alla guida del dipartimento per arte contemporanea e architettura.

Le dimissioni di Marco Pierini dalla direzione delle Gallerie Civiche di Modena in una breve su Corriere della Sera; in tema divorzi anche La Stampa,con una pagina per l’addio turbolento di Ugo Nespolo alla presidenza del Museo del Cinema di Torino.

La bonifica dell’Ilva e la riconversione del polo industriale avranno ripercussioni anche sul settore dei beni culturali: secondo Il Sole 24Ore è pronto per Taranto un intervento da non meno di 250 milioni di euro, da destinare a Museo Archeologico, arsenale, porto antico e centro storico.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.