Sky Arte Updates: Abbey Road, all’asta le fotografie della passeggiata dei Beatles. Battute a 180mila sterline da Bloomsbury

La mattina dell’8 agosto 1969 non sono state sganciate bombe nucleari, non ci sono state rivoluzioni e non sono stati rovesciati regimi sanguinari. Non stati sottoscritti accordi di pace né qualcuno ha scoperto vaccini miracolosi contro questa o quella malattia: eppure la mattina dell’8 agosto 1969 ha guadagnato il suo piccolo grande posto nel libro […]

The Beatles, Abbey Road, 1969

La mattina dell’8 agosto 1969 non sono state sganciate bombe nucleari, non ci sono state rivoluzioni e non sono stati rovesciati regimi sanguinari. Non stati sottoscritti accordi di pace né qualcuno ha scoperto vaccini miracolosi contro questa o quella malattia: eppure la mattina dell’8 agosto 1969 ha guadagnato il suo piccolo grande posto nel libro della Storia. E grazie ad appena dieci minuti! Tanto fu concesso dai poliziotti al fotografo scozzese Iain Mcmillan, amico di tale Yoko Ono, per poter allestire nel mezzo di un’anonima strada di Londra, opportunamente chiusa al traffico, un set entrato nella leggenda. Quartiere di St. John’s Wood, Abbey Road. Davanti agli studi dove registrano i proprio successi, i Beatles mettono in scena la passeggiata più famosa di tutti i tempi dopo quella a gravità zero di Armstrong sulla luna: l’immagine di John, Paul, George e Ringo che camminano in fila indiana sulle strisce pedonali finisce sulla copertina del loro penultimo album insieme – Abbey Road, appunto – e fa il giro del mondo diventando immediatamente un’icona del Novecento.
Sette gli scatti effettuati quella mattina da Mcmillan, solo uno – il quinto – scelto da McCartney come degno di comparire all’interno del disco; tutti sono finiti nei giorni scorsi all’asta da Bloomsbury, che ha messo all’incanto la serie completa originale di quella straordinaria sessione.
La corsa al rialzo spinge le offerte fino alla cifra record di 180mila sterline – vi risparmiamo le noie del calcolo: al cambio attuale siamo attorno ai 230mila euro – con un anonimo collezionista americano ad aggiudicarsi via telefono il lotto.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
http://arte.sky.it