Lo Strillone: Siracusa modello virtuoso per il turismo culturale su Il Sole 24Ore. E Poi Rockwell a Roma, venticinque anni senza Sciascia…

Siamo figli di Giotto, mica di Bill Gates: questo il motto del 4° Salone europeo della Cultura, da oggi a Venezia e in una breve su Corriere della Sera, una pagina su La Repubblica per recensire la mostra sulle illustrazioni di Norman Rockwell a Roma. Quando gli Agnelli erano comunisti: La Stampa anticipa Togliatti(grad), docufilm […]

Quotidiani
Quotidiani

Siamo figli di Giotto, mica di Bill Gates: questo il motto del 4° Salone europeo della Cultura, da oggi a Venezia e in una breve su Corriere della Sera, una pagina su La Repubblica per recensire la mostra sulle illustrazioni di Norman Rockwell a Roma. Quando gli Agnelli erano comunisti: La Stampa anticipa Togliatti(grad), docufilm che al prossimo Torino Film Festival racconta lo storico sbarco in URSS della FIAT.

Vacanze di fine anno: aumentano le prenotazioni da parte egli stranieri nelle nostre città d’arte. E Il Sole 24Ore presenta due modelli virtuosi: da un lato il Trentino, tra musei e mercatini; dall’altro l’insospettabile Siracusa. Una mostra nella sua Racalmuto per i venticinque anni dalla morte di Leonardo Sciascia: Libero scartabella tra i carteggi esposti, leggendo lettere di Calvino, Napolitano e Pasolini.    

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala 

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.