Immagini dalla mostra che il Madre di Napoli dedica a Lucio Amelio. Vent’anni di storia del contemporaneo su livelli altissimi, dalla Modern Art Agency a Terrae Motus

Della mostra ve ne abbiamo già parlato e torneremo a parlarvene, visto che lui, il protagonista, è uno di quei personaggi di cui il parlare non è mai troppo. Soprattutto poi quando il panorama è quello di casa sua, della sua Napoli: come accade al Madre, dove Lucio Amelio è protagonista della mostra Dalla Modern […]

Della mostra ve ne abbiamo già parlato e torneremo a parlarvene, visto che lui, il protagonista, è uno di quei personaggi di cui il parlare non è mai troppo. Soprattutto poi quando il panorama è quello di casa sua, della sua Napoli: come accade al Madre, dove Lucio Amelio è protagonista della mostra Dalla Modern Art Agency alla genesi di Terrae Motus, in occasione dei vent’anni dalla sua scomparsa. uno degli indiscutibili protagonisti della storia dell’arte contemporanea che ha contribuito a rendere Napoli uno dei centri della ricerca e della riflessione artistica degli ultimi decenni a livello nazionale e internazionale. Tante opere dei più noti artisti partecipi della vicenda di Amelio, con un imponente corredo documentario, costituito da una selezione di più di 500 documenti storici – lettere autografe, progetti di mostre e schizzi di allestimento, fotografie, inviti, manifesti, libri, cataloghi, brochure, edizioni numerate, progetti architettonici ed ingegneristici – in prestito dall’Archivio Amelio e da altri archivi pubblici e privati. La mostra resta visibile fino a marzo 2015: noi l’abbiamo vista in anteprima, ecco le immagini by Diana Gianquitto…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • Memphio

    Emerge chiaramente dai lavori in mostra che Paladino e Clemente , all’alba della transavanguardia , producevano entrambi lavori semplicemente ridicoli . Questo dà sollievo all’ampia (e empia) schiera di artisti di quart’ordine che sgomitano quotidianamente per emergere . Se ce l’hanno fatta quei due tutto è possibile !