Il Premio Fabbri per i giovani artisti. Terza edizione in dirittura d’arrivo: ecco i nomi dei sessanta finalisti, in mostra a Pieve di Soligo

  Procede il percorso verso il traguardo dei partecipanti al terzo Premio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee, promosso dall’omonima fondazione. Dopo la raccolta delle candidature e le valutazioni delle due giurie tecniche, l’ampia rosa dei finalisti è stata finalmente resa nota. Due le sezioni in concorso, come d’abitudine: una per l’”Arte emergente”, dedicata agli […]

Villa Brandolini a Pieve di Soligo, sede della mostra collettiva del Premio Francesco Fabbri

 

Procede il percorso verso il traguardo dei partecipanti al terzo Premio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee, promosso dall’omonima fondazione. Dopo la raccolta delle candidature e le valutazioni delle due giurie tecniche, l’ampia rosa dei finalisti è stata finalmente resa nota. Due le sezioni in concorso, come d’abitudine: una per l’”Arte emergente”, dedicata agli artisti under 35, e una riservata alla “Fotografia contemporanea”. Le giurie, composte rispettivamente da Ilaria Bonacossa, Andrea Bruciati, Stefano Coletto, Raffaele Gavarro, e da Walter Guadagnini, Luca Panaro, Valentina Tanni e Francesco Zanot, con la partecipazione e il coordinamento del curatore Carlo Sala, hanno così tirato fuori il meglio dalla mole di application giunte, scegliendo coloro che prenderanno parte alla collettiva finale, ospitata nella splendida Villa Brandolini di Pieve di Soligo, in provincia di Treviso.
Il prossimo 29 novembre, giorno dell’opening della mostra, saranno proclamati i vincitori assoluti delle due sezioni: a ognuno spetterà un premio acquisto di 5.000 euro, mentre le loro opere entreranno nella collezione della Fondazione Fabbri. Ma accanto ai premi principali e alla menzioni d’onore, un altro riconoscimento assicurerà un gruzzoletto a uno dei finalisti: si tratta del Premio Acquisto Rotary Club di Asolo e Pedemontana del Grappa,per una ammontare di 2500 euro.
Nell’attesa di conoscere gli esiti e di ammirare i lavori di tutti e sessanta gli artisti in mostra, ecco i lori nomi al completo:
“Arte emergente”:
Paola Angelini, Matteo Antonini, Filippo Armellin, Edoardo Aruta, Martin-Emilian Balint, Fatima Bianchi, Pamela Breda, Francesco Cardarelli, Claudio Corfone, Veronica de Giovanelli, Andrea Delai, Sara Faccin, Silvia Giambrone, Daniele Giorgis, Anna Gramaccia, Francesco Irnem, Francesca Longhini, Filippo Luini, Elena Mazzi, Ryts Monet, Anna Pavone, Barbara Prenka, Nuvola Ravera, Giovanni Sartori Braido, Patrizia Emma Scialpi, Caterina Silva, Claudia Sinigaglia, Valentina Sommariva, Adriano Valeri e Špela Volčič.
“Fotografia contemporanea”:
I finalisti della sezione “Fotografia contemporanea” invece sono: Giulia Agostini, Valentina Boner, Sanghita Bruno, Andrea Buzzichelli, Marco Cadioli, Stefano Cagol, Chiara Corica, Paola Dallavalle e Fulvio Guerrieri, Alessandro Dandini de Sylva, Giuseppe De Mattia, Christian Fogarolli, Eva Frapiccini, Marcello Galvani, IOCOSE, Simona Luchian, Giovanni Mantovani, Silvia Mariotti, Luca Massaro, Tommaso Mori, Sylvia Morin, Stefano Parrini, Lucia Pizzinato, Luca Pozzi, Giovanni Presutti, Wu Rui, Fabio Sandri, Alberto Sinigaglia, Enrico Smerilli, Lamberto Teotino e The Cool Couple.

Premio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee
a cura di Carlo Sala
Villa Brandolini, Solighetto di Pieve di Soligo (Treviso), Piazza Libertà n°7
29 novembre – 21 dicembre 2014.
Inaugurazione e premiazione: sabato 29 novembre, ore 17.30.
www.fondazionefrancescofabbri.it
[email protected]

 

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.