Cronache visive (e poetiche) dal profondo Nord. Arte in mezzo alla foresta per Daniele Girardi, in residenza in Norvegia per il progetto North_Way, sulla wilderness. Da seguire online

Un centro d’arte norvegese, situato nel mezzo della vasta foresta di Finnskogen, al confine con la Svezia, è la sede ideale per chi come Daniele Girardi sviluppa da tempo un progetto artistico basato sullo studio della wilderness. Proprio grazie al progetto The Great Valley Project (l’esplorazione dell’area selvaggia che sta compiendo da due anni nel […]

Un centro d’arte norvegese, situato nel mezzo della vasta foresta di Finnskogen, al confine con la Svezia, è la sede ideale per chi come Daniele Girardi sviluppa da tempo un progetto artistico basato sullo studio della wilderness. Proprio grazie al progetto The Great Valley Project (l’esplorazione dell’area selvaggia che sta compiendo da due anni nel Parco Nazionale Valgrande, l’area wilderness più grande d’Italia, situata nel Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte) è stato selezionato per una residenza, nel mese di novembre, presso lo studio The Chapel di Austmarka. In questo luogo, circondato da boschi e laghi, regno dei lupi, delle renne e dalle nordiche temperature, porterà avanti la sua ricerca divisa tra arte, natura selvaggia ed esplorazione che, chi vorrà, potrà seguire in tempo reale sul blog dell’artista, intitolato North_Way. “Documenterò “day by day” – spiega Girardi – l’evolversi dell’esperienza quotidiana. Sarà come un raccoglitore online di immagini, parole, schizzi e appunti visivi, annotazioni giornaliere, cronache e riflessioni”. Le sue cronache visive (vissute e create in diretta dalla Norvegia) saranno, poi, accompagnate dalle annotazioni poetiche letterarie di Antonello Tolve (con “campo base” in Italia), teorico, critico d’arte e curatore, nonché firma di Artribune. Durante la permanenza Daniele Girardi proseguirà anche la sua consueta pratica della geolocalizzazione e sedimentazione degli Sketch Life Books, questa volta però all’interno del territorio norvegese, come testimonianza della residenza che, iniziata l’11 novembre, terminerà il 25 novembre, per concludersi con una pubblicazione finale.

– Claudia Giraud

http://northwaychronicle.blogspot.it/

 

 

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).