Paris Updates: quindici immagini per raccontarvi dalle Tuileries la sezione opere di grandi dimensioni della Fiac. Unlimited in giardino, da Baselitz a Boltanski, a Houseago

È ormai uno degli appuntamenti fissi della Fiac week, che nessuno si lascia sfuggire, anche perché passaggio quasi obbligato nel girovagare fra diverse sedi ed eventi fieristici. La fiera per il nono anno torna a incrociare i destini con il Domaine national du Louvre et des Tuileries per presentare una serie di installazioni scultoree di […]

È ormai uno degli appuntamenti fissi della Fiac week, che nessuno si lascia sfuggire, anche perché passaggio quasi obbligato nel girovagare fra diverse sedi ed eventi fieristici. La fiera per il nono anno torna a incrociare i destini con il Domaine national du Louvre et des Tuileries per presentare una serie di installazioni scultoree di grandi dimensioni – un po’ quello che Art Basel fa con Unlimited – fra viali, prati e stagni del giardino: con una ventina di progetti fra installazioni, sculture, performance e opere sonore. Gli artisti coinvolti? Da Georg Baselitz a Christian Boltanski, Thomas Houseago, Rebecca Warren, Niki de Saint-Phalle e César, fra gli altri. Ve li facciamo vedere nell’ampia fotogallery….

http://www.fiac.com/fr/tuileries-2014.html

 

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.