Lo Strillone: su La Repubblica la sovrintendenza limita l’ecomostro firmato Bofill a Salerno. E poi Michelangelo dentista, tutto Hergé, parla Skira…

L’editoria d’arte? Arranca ma non molla. Le mostre pacchetto? Colpa degli enti pubblici che non fanno più politiche culturali vere e proprie, lasciando l’iniziativa al privato. Così il patron di Skira, Massimo Vitta Zelman, intervistato da Corriere della Sera. La Sovrintendenza limita Ricardo Bofill: La Repubblica dà conto del diktat che limiterà il Crescent, contestatissimo […]

Quotidiani
Quotidiani

L’editoria d’arte? Arranca ma non molla. Le mostre pacchetto? Colpa degli enti pubblici che non fanno più politiche culturali vere e proprie, lasciando l’iniziativa al privato. Così il patron di Skira, Massimo Vitta Zelman, intervistato da Corriere della Sera. La Sovrintendenza limita Ricardo Bofill: La Repubblica dà conto del diktat che limiterà il Crescent, contestatissimo mega complesso che l’archistar ha progettato a Salerno.

Mistero Michelangelo su La Stampa: le figure negative – dannati e peccatori impenitenti – dipinte dal genio toscano hanno tutte un dente in più rispetto alla norma. E si cercano, ora, spiegazioni filosofiche e allegoriche. Esce per le Edizioni L’Ippocampo il monumentale Tintin – L’arte di Hergé: su Libero la recensione del volume che vale come antologica del maestro del fumetto.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.