Lo Strillone: palazzinari all’assalto della villa romana di Messalla su Corriere della Sera. E poi Orson Welles redivivo, Isozaki a Milano, aste…

Richiamo in prima su Corriere della Sera per il nuovo scandalo ricostruito da Gian Antonio Stella: a Ciampino i palazzinari cercano di mettere le mani sull’area archeologica dove sorge la villa di Messalla, leggendario avversario del mitico Ben Hur. Peter Bogdanovich scova le pizze dell’ultimo film di Orson Welles, rimasto incompiuto: La Repubblica racconta il […]

Quotidiani
Quotidiani

Richiamo in prima su Corriere della Sera per il nuovo scandalo ricostruito da Gian Antonio Stella: a Ciampino i palazzinari cercano di mettere le mani sull’area archeologica dove sorge la villa di Messalla, leggendario avversario del mitico Ben Hur. Peter Bogdanovich scova le pizze dell’ultimo film di Orson Welles, rimasto incompiuto: La Repubblica racconta il progetto che riporterà nelle sale il cineasta scomparso.

A vent’anni dalla scomparsa La Stampa ricorda Paolo Volponi, evocando la passione del poeta collezionista per l’arte; foto-news su Il Sole 24Ore per Arata Isozaki che assicura: entro Expo 2015 l’inaugurazione del suo grattacielo per Citylife, fiore all’occhiello del nuovo complesso residenziale in costruzione a Milano. Manoscritti, prime edizioni e fotografie di Rimbaud, Verlaine e Mallarmé all’asta a Parigi. E su Libero.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.