Lo Strillone: Olivier Picasso racconta a La Repubblica la dura vita del nipote d’arte. E poi Yves Berger, Pixar, Gehry a Parigi…

    Come sopravvivere a un nonno senza restare schiacciati dalla sua figura: intervista esclusiva, su La Repubblica, a tale Olivier Picasso. Conversazioni di peso anche per La Stampa: parla Edwin Catmull, inventore della Pixar e oggi boss Disney, che riflette sul concetto di creatività in senso lato e della libertà che essa richiede per esprimersi al […]

Quotidiani
Quotidiani

 

 

Come sopravvivere a un nonno senza restare schiacciati dalla sua figura: intervista esclusiva, su La Repubblica, a tale Olivier Picasso. Conversazioni di peso anche per La Stampa: parla Edwin Catmull, inventore della Pixar e oggi boss Disney, che riflette sul concetto di creatività in senso lato e della libertà che essa richiede per esprimersi al meglio.

Settimana della moda a Parigi: inaugura su Il Sole 24Ore la sede della Louis Vuitton, così come l’ha disegnata Gehry. La prima personale italiana di Yves Berger, alla Galleria Antonia Jannone di Milano, vale l’interesse del Corriere della Sera.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.