Lo Strillone: Amazon contro tutti su La Stampa all’opening della fiera del libro. E poi Giacometti a Milano, Mussolini, crowdfunding al Louvre…

Apre a Francoforte la Buchmesse, fiera del libro più importante al mondo: il tema scottante del rapporto tra Amazon ed editori tiene banco su La Stampa. Mussolini attore interpreta se stesso a Pordenone: su Libero la riscoperta di un film con il Duce alle Giornate del Cinema Muto; Il Sole 24Ore a Venezia per il […]

Quotidiani
Quotidiani

Apre a Francoforte la Buchmesse, fiera del libro più importante al mondo: il tema scottante del rapporto tra Amazon ed editori tiene banco su La Stampa. Mussolini attore interpreta se stesso a Pordenone: su Libero la riscoperta di un film con il Duce alle Giornate del Cinema Muto; Il Sole 24Ore a Venezia per il progetto di un avveniristico molo al Lido, antidoto contro il transito delle grandi navi nel Canale della Giudecca.

Taglio alto su Corriere della Sera per la breve che annuncia la nuova sottoscrizione promossa dal Louvre: dopo il restauro collettivo della Nike di Samotracia si lancia il crowdfunding per acquisire la tavola di Tesches, tesoro dell’oreficeria settecentesca da dodici milioni di euro; doppia pagina su La Repubblica per promuovere la mostra di Giacometti alla Galleria d’Arte Moderna di Milano.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.