La grande bellezza, secondo il FAI e Il Gioco del Lotto. Con la Faimarathon una domanica alla scoperta luoghi poco conosciuti o chiusi al pubblico del patrimonio italiano

“Cercavo la grande bellezza. Non l’ho trovata”. Sono le parole di Jep Gambardella, in una famosa battuta del film di Paolo Sorrentino, vincitore dell’Oscar, a fare da filo conduttore di Faimarathon, l’evento nazionale di raccolta fondi a cura delle Delegazioni e dei volontari FAI, realizzato domenica 12 ottobre grazie alla partnership con Il Gioco del […]

“Cercavo la grande bellezza. Non l’ho trovata”. Sono le parole di Jep Gambardella, in una famosa battuta del film di Paolo Sorrentino, vincitore dell’Oscar, a fare da filo conduttore di Faimarathon, l’evento nazionale di raccolta fondi a cura delle Delegazioni e dei volontari FAI, realizzato domenica 12 ottobre grazie alla partnership con Il Gioco del Lotto. Si tratta di una passeggiata non competitiva organizzata in oltre 120 città italiane, una “maratona culturale” a tappe “e adatta a persone di tutte le età, curiose di scoprire quanti sorprendenti tesori si nascondono tra i luoghi della loro vita quotidiana, spesso troppo frenetica per fermarsi ad ammirarli”. Dai palazzi ai giardini, dai teatri ai cortili, dalle chiese alle piazze, dalle scuole ai vicoli, attraverso luoghi poco conosciuti o chiusi al pubblico che verranno aperti ai partecipanti con visite guidate a cura dei volontari FAI. Da Napoli a Roma, Milano, Bologna, Venezia, Bari, fino a centri più piccoli sparsi sul territorio: cercateli al link che trovate qui sotto…

www.faimarathon.it

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.