Sky Arte updates: Keith Richards scrittore per bambini. In uscita “Gus & Me”, libro del chitarrista dei Rolling Stones illustrato dalla figlia Theodora

La vicenda è ispirata dal nonno. Ma la scrive il padre, mentre alle illustrazioni pensa la figlia. Succede tutto in famiglia a casa di Keith Richards, leggendario chitarrista dei Rolling Stones che all’alba dei settant’anni – li compirà tra pochi giorni – manda in stampa un suo nuovo lavoro. Niente dischi questa volta, ma libri; […]

Terry O'Neill inquadra i Rolling Stones

La vicenda è ispirata dal nonno. Ma la scrive il padre, mentre alle illustrazioni pensa la figlia. Succede tutto in famiglia a casa di Keith Richards, leggendario chitarrista dei Rolling Stones che all’alba dei settant’anni – li compirà tra pochi giorni – manda in stampa un suo nuovo lavoro. Niente dischi questa volta, ma libri; e niente di sconvolgente dopo il pieno di dettagli scabrosi e tossiche verità inanellato in Life, la sua recente controversa autobiografia.
Il nostro si rivolge ora, inaspettatamente, al pubblico dei bambini e dei pre-adolescenti: è in uscita per il mercato anglosassone Gus & Me, storia che racconta di come e quando la miccia dell’amore per la musica è scoccata in quello che sarebbe diventato uno tra i mostri sacri del rock. E chi è stato a dare fuoco alle polveri. “Theodore Augustus Dupree viveva con le sue sette figlie vicino a Seven Sisters Road, in una casa piena zeppa di strumenti musicali e una torta” si legge nelle prime righe della favola: dietro quell’eccentrico e pomposo Theodore Augustus si cela allora Gus, nonno materno di Keith, figura scapestrata e disordinata, ma decisamente amorevole e appassionata. Un personaggio reale che, nel trascendere verso il campo della fiaba, assume connotati eroicomici di spassoso coinvolgimento; prestandosi alle forzature di una narrazione che si basa sul dato reale per lasciare galoppare la fantasia. Il ricordo di nonno Gus è già comparso con dovizia di particolari nella fatidica Life, dove occupa una delle parti più intime e sentite dell’intero volume: proprio il successo di quelle pagine ha spinto Richards a riaprire l’album dei ricordi, giocando con la memoria. E con la figlia Theodora, delicata disegnatrice che illustra per intero il libro del padre, dando il proprio contributo “generazionale” all’impresa.
Con questo lavoro Keith Richards si aggiunge al novero delle star che – in modo più o meno fortunato – hanno preso la strada della letteratura per l’infanzia. Prima di lui si annoverano rtra gli altri Steve Martin, Will Smith, Queen Latifah, John Travolta e Madonna; tornando un po’ indietro nel tempo Julie Andrews e Bill Cosby.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
http://arte.sky.it