Sky Arte updates: crowdfunding per “Destination Hope”, la mostra fotografica che porterà a Roma i reportage sul diritto alla salute di Parallelozero

Per una bambina nata a Gaza e malata di leucemia le cure mediche sono il premio ottenuto al termine di una vera e propria odissea, con viaggi mensili alla volta di strutture attrezzate situate in Israele; con il terrore, ad ogni viaggio, di vedersi respinti alla frontiera. Per una donna incinta malata di Aids, in […]

Per una bambina nata a Gaza e malata di leucemia le cure mediche sono il premio ottenuto al termine di una vera e propria odissea, con viaggi mensili alla volta di strutture attrezzate situate in Israele; con il terrore, ad ogni viaggio, di vedersi respinti alla frontiera. Per una donna incinta malata di Aids, in Malawi, l’accesso ai trattamenti che possono salvare la vita a suo figlio sono al termine di una pista di duecento chilometri. Da percorrere a piedi. Per un ragazzo disabile di Milano la possibilità di soddisfare i propri bisogni sessuali è vincolata a umilianti e faticosi spostamenti; mentre in Nepal una banalissima cataratta può diventare, in aree prive di adeguate strutture sanitarie, anticamera della cecità.
Hanno passato due anni in giro per il mondo i fotografi di Parallelozero, compilando un progetto a più voci che racconta per immagini le storture di un sistema che impedisce spesso un decoroso e dignitoso accesso alle cure mediche. Anche le più basilari ed elementari. E non solo nei Paesi del Terzo Mondo. Si tratta di temi che “la stampa sottovaluta o addirittura ignora” spiega Sergio Ramazzotti, tra i reporter di punta dell’agenzia, nel presentare Destination Hope: questo il titolo della mostra in fase di costruzione che porterà, nelle sale romane di Palazzo Braschi, il frutto dell’indagine. Dal 25 settembre al prossimo 7 gennaio; con tredici diari di viaggio in arrivo dai quattro angoli del globo, per un totale di centoventi scatti esposti. E una campagna di crowdfunding lanciata sul web all’indirizzo https://www.produzionidalbasso.com/pdb_6169.html, con l’obiettivo di raccogliere i 25mila euro necessari a coprire i costi di produzione dell’evento.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
http://arte.sky.it