Ritratto di quartiere formato Carte-de-Visite. A Torino Arianna Arcara vince il bando di residenza della Compagnia di San Paolo. Le sue foto del popolo di Porta Palazzo finiranno ad Artissima

“Il mio obiettivo è quello di raccontare storie”. È la filosofia di Arianna Arcara, e del collettivo indipendente di fotografi Cesura, di cui è membro fondatore. Diventato tristemente noto per un doloroso fatto di cronaca: ne faceva, infatti, parte anche il fotoreporter Andy Rocchelli, ma la sua storia è terminata nel maggio di quest’anno a […]

Il mio obiettivo è quello di raccontare storie”. È la filosofia di Arianna Arcara, e del collettivo indipendente di fotografi Cesura, di cui è membro fondatore. Diventato tristemente noto per un doloroso fatto di cronaca: ne faceva, infatti, parte anche il fotoreporter Andy Rocchelli, ma la sua storia è terminata nel maggio di quest’anno a Sloviansk, dove stava documentando il conflitto tra filorussi ed esercito ucraino. “Stiamo portando avanti le sue mostre”, ci rivela Arcara a margine della conferenza stampa del progetto Carte-de-Visite, che la vedrà protagonista nella città di Torino per i prossimi due mesi, e aggiunge: “io non sono un tipo da prima linea”. Con un background legato al fotogiornalismo e al sociale, il suo è un lavoro costellato di progetti a lungo termine, che indagano le zone intermedie, a cavallo tra giornalismo e arte.
Ed è proprio questo che le ha fatto vincere il bando di residenza C.A.P. 10152 della Compagnia di San Paolo, sul tema della casa e dell’abitare in quegli spazi con affitti calmierati, pensati per le persone in difficoltà, ma anche per i turisti e i lavoratori a tempo. Un bando vinto insieme all’associazione culturale torinese NOPX che, candidandola, si è avvalsa della collaborazione della curatrice indipendente Roberta Pagani. A partire da giovedì 18 settembre, la giovane fotografa di Monza vivrà fino al 15 novembre all’interno della Social Housing Luoghi Comuni, in piena Porta Palazzo, dove fotograferà gli abitanti di uno dei quartieri torinesi, su cui la Compagnia concentra da tempo importanti attenzioni e interventi. Qui, chi lo vorrà, potrà farsi scattare gratuitamente foto ricordo, fototessera, ritratti, foto di famiglia: la sua casa sarà aperta al pubblico (su appuntamento), e diventerà luogo d’incontro, spazio accessibile a tutti, dove tessere relazioni e raccontare le proprie, o altrui, storie.
Sono previsti anche dei momenti in esterna, con dei set fotografici collocati al mercato e delle mostre itineranti, frutto dei workshop che si susseguiranno nel corso della residenza. Questo progetto artistico/servizio pubblico sarà opportunamente pubblicizzato nel quartiere da un sistema di stickers, volantini, manifesti trilingue (italiano, arabo, cinese) in stile guerrilla marketing, per invogliare i residenti e chi lavora in zona a prendervi parte. Il tutto avrà una coda finale ad Artissima, nello stand della Compagnia, dove si potrà vedere l’opera artistica di Arianna Arcara che ne nascerà.

– Claudia Giraud

Il laboratorio fotografico Carte-de-Visite sarà aperto giovedì, venerdì e sabato, ore 10-13 e 16-20 in Via Priocca, 3, Torino.
Per informazioni e prenotazioni: 392 33 88 560 oppure mail [email protected]
www.compagniadisanpaolo.it

 

 

  • Ritratto come mangiare un piatto di spaghetti no

  • Basta con la censura , ma poi cosa avrà vinto .io sono Je suis “……….

  • Guest

    Censura più più poi poi poi pio