Massimo Bartolini, Christian Boltanski e i bambini. Tante immagini del weekend promosso da Il Gioco del Lotto al Maxxi

Week end ricchissimo per Il Gioco del Lotto al Maxxi, quello appena passato: con laboratori e visite guidate alla mostra Non Basta Ricordare, le nuovissime generazioni hanno sperimentato l’arte di Massimo Bartolini e Christian Boltanski e tutti hanno percorso gratuitamente il museo, accompagnati da una guida esperta. Sabato 20, inoltre, tutti hanno potuto incontrare Bartolini […]

Week end ricchissimo per Il Gioco del Lotto al Maxxi, quello appena passato: con laboratori e visite guidate alla mostra Non Basta Ricordare, le nuovissime generazioni hanno sperimentato l’arte di Massimo Bartolini e Christian Boltanski e tutti hanno percorso gratuitamente il museo, accompagnati da una guida esperta. Sabato 20, inoltre, tutti hanno potuto incontrare Bartolini che si è raccontato ad Anna Mattirolo, dagli inizi, quando durante il servizio militare vide un commilitone disegnare e fu folgorato dalla passione per l’arte, fino alle esperienze di Via Lazzaro Palazzi e ai giorni nostri.
Domenica 21, invece, è stata la volta di Boltanski, in conversazione con Hou Hanru. I temi della morte e della memoria, così centrali nella sua opera sono stati l’oggetto del dialogo con l’artista che ha commentato: “Il tema principale della mia opera è l’unicità di ognuno di noi anche in rapporto alla sua ‘scomparsa programmata’. Sto cercando di conservare la piccola memoria che morirà con noi, quella dei nostri ricordi, che appartiene a noi stessi. La questione del caso é una questione religiosa indipendentemente che tu creda o no. E questa questione riguarda la morte e il destino dell’uomo; mentre parlando di sé stesso si è definito un artista ‘non moderno’. Uso le parole di oggi ma non sono diverso da un artista del rinascimento. Le mie preoccupazioni sono le stesse”. Ecco tutte le immagini delle due giornate romane…

– Santa Nastro

 

 

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.