Lo Strillone: su La Repubblica il museo è virtuale con il Google Cultural Institute. E poi Vittorio Sgarbi, finanziamenti al turismo culturale…

Riflette il Corriere della Sera su Il punto di vista del cavallo, saggio edito da Bompiani con cui Vittorio Sgarbi dà nuove letture della Conversione di San Paolo di Caravaggio; La Repubblica si perde nei meandri del Google Cultural Institute, raccontando con dovizia di particolari la nascita dei musei e delle collezioni d’arte virtuali. Nel […]

Quotidiani
Quotidiani

Riflette il Corriere della Sera su Il punto di vista del cavallo, saggio edito da Bompiani con cui Vittorio Sgarbi dà nuove letture della Conversione di San Paolo di Caravaggio; La Repubblica si perde nei meandri del Google Cultural Institute, raccontando con dovizia di particolari la nascita dei musei e delle collezioni d’arte virtuali.

Nel 1992 avevano l’equivalente di undici milioni di finanziamenti pubblici, oggi circa cinque: tempi di vacche magre per gli Istituti Italiani di Cultura all’Estero, su La Stampa le loro strategie per evitare il collasso. Intanto Il Sole 24Ore dà notizia che i chiude il 21 ottobre il bando per partecipare all’erogazione di oltre un milione e mezzo messo a disposizione da Bruxelles per sostenere progetti di turismo culturale.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.