Lo Strillone: la burocrazia cancella la Villa Armerina della Toscana su La Repubblica. E poi la Grecia riparte dalla cultura, inchiesta musei…

Il turismo culturale come antidoto alla crisi: lunga chiacchierata su La Stampa con il ministro della cultura greco Konstantinos Tassoulas, che racconta a margine del summit europeo in scena in questi giorni a Venaria come il suo Paese si aggrappa a siti archeologici e musei per rialzare la testa. E l’Italia? Leggere La Repubblica per […]

Quotidiani
Quotidiani

Il turismo culturale come antidoto alla crisi: lunga chiacchierata su La Stampa con il ministro della cultura greco Konstantinos Tassoulas, che racconta a margine del summit europeo in scena in questi giorni a Venaria come il suo Paese si aggrappa a siti archeologici e musei per rialzare la testa. E l’Italia? Leggere La Repubblica per credere: a San Gimignano la straordinaria scoperta di una domus romana paragonata per pregio a quella di Villa Armerina rischia di essere cancellata dalle ruspe. Armate dalla burocrazia: “impossibile” pagare l’indennizzo di occupazione del suolo al proprietario dell’area, coinvolto in un fallimento.

Arriva in una breve su Libero il benestare di Dario Franceschini per esporre a Milano il celebre autoritratto di Leonardo conservato alla Biblioteca Reale di Torino.

Il modello virtuoso? La GAM di Torino, che in un anno ha aumentato i suoi visitatori del 266%: l’inchiesta di Paolo Conti su Corriere della Sera mostra i successi gestionali di musei e collezioni, ma solo quando queste sono amministrate da associazioni di diritto privato. Fondazioni, società, aziende speciali; là dove il sistema è quello puramente pubblico, invece…

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.