Guardare e guardarsi guardare. Dall’11 al 14 settembre a Forlì torna Crisalide, il Festival ideato e organizzato da Masque Teatro

“Rifiutiamo l’idea della necessità del consenso, della confezione, del ritorno all’ordine”. Lorenzo Bazzocchi presenta Crisalide, la cui XXI edizione reca per sottotitolo l’inequivocabile proposizione Un passo a lato. Il Festival di filosofia e performance inaugurerà con lo spettacolo di Masque Teatro The Decision, liberamente ispirato a La linea di condotta (Die Massnahme) di Bertolt Brecht: “Lo […]

Rifiutiamo l’idea della necessità del consenso, della confezione, del ritorno all’ordine”. Lorenzo Bazzocchi presenta Crisalide, la cui XXI edizione reca per sottotitolo l’inequivocabile proposizione Un passo a lato. Il Festival di filosofia e performance inaugurerà con lo spettacolo di Masque Teatro The Decision, liberamente ispirato a La linea di condotta (Die Massnahme) di Bertolt Brecht: “Lo spettacolo, nei tre quadri che lo compongono, taglia trasversalmente il testo brechtiano, costruendo un mondo abitato da figure isolate, regolate da tutta una serie di prescrizioni, geometriche ed elementari, fatte di deformazione e contorsione”. Raimondo Guarino proporrà una conversazione dedicata a Brecht e ai suoi drammi didattici, mentre i filosofi Carlo Sini, Rocco Ronchi, Florinda Cambria e Federico Leoni partendo dalla VII Lettera di Platone si interrogheranno sul senso della pratica filosofica oggi. La compagnia romana Habillé d’eau proporrà Strutture elementari dell’azione: un formato ibrido pensato da Romeo Castelluccie Silvia Rampelliper interrogarsi, con azioni concrete, sul nascere e il manifestarsi dell’immagine nella percezione dello spettatore attraverso il materializzarsi e l’affermarsi della presenza del performer”.
Eleonora Sedioli sarà in scena con Il presente, mentre Simona Bertozzi presenterà alcuni appunti coreografici per Oblique, “una stesura di orme, il passaggio di un animale sconosciuto o l’orbita di un astro solitario”; a seguire Enrico Pitozzi approfondirà l’universo coreografico e di pensiero dell’artista. Chiuderà il Festival lo spettacolo Sulla difficoltà di dire la verità dei ravennati ErosAntEros, lettura-concerto dal saggio politico-letterario Cinque difficoltà per chi scrive la verità di Bertolt Brecht. Il programma sarà completato dalla mostra fotografica di Luca Del Pia a cura di Adele Cacciagrano Il giudizio della bellezza. Sguardo di corpi in auto-rappresentazione. Crisalide sarà a Forlì dall’11 al 14 settembre.

– Michele Pascarella

www.crisalidefestival.eu

 

 

CONDIVIDI
Michele Pascarella
Dal 1992 si occupa di teatro contemporaneo e tecniche di narrazione sotto la guida di noti maestri ravennati. Dal 2010 è studioso di arti performative, interessandosi in particolare delle rivoluzioni del Novecento e delle contaminazioni fra le diverse pratiche artistiche.