Ecco cosa ha combinato William Kentridge a Firenze. Immagini e video del cine-concerto presentato con il compositore Philip Miller al Museo del Bargello

“Speriamo che i visitatori siano felici di testare i nuovi film e le nuove immagini, che usciranno per la prima volta proprio il giorno dell’opening a Firenze”. Questo si auspicava il grande artista sudafricano William Kentridge nell’intervista rilasciata nei giorni scorsi ad Artribune, mentre si preparava la serata a lui dedicata nell’ambito del festival Firenze […]

Speriamo che i visitatori siano felici di testare i nuovi film e le nuove immagini, che usciranno per la prima volta proprio il giorno dell’opening a Firenze”. Questo si auspicava il grande artista sudafricano William Kentridge nell’intervista rilasciata nei giorni scorsi ad Artribune, mentre si preparava la serata a lui dedicata nell’ambito del festival Firenze Suona Contemporanea. Un cine-concerto, presentato in coppia con il compositore Philip Miller.

E a giudicare dalla folla che si è radunata per l’evento, pare proprio che le sue parole siano state profetiche: tantissimi infatti i visitatori accorsi per gustarsi il progetto Paper music, con un’installazione creata in esclusiva per il festival a fare da sipario al palco con un sistema di teli videoproiettati, affiancata dai dieci cortometraggi di Kentridge (di cui quattro inediti) con la musica di Miller, ospite della Biennale Arte 2013. Per entrare dal vivo nella serata, non perdetevi il video e la fotogallery, opera di Valentina Grandini…