Art Digest: Zaha Hadid a lume di candela. Señor López, si sbriga con quel ritratto? High Line Park, terza e (pen)ultima sezione

Una candela? 252 sterline, un piatto fino a 9.999 sterline. Dopo aver creato gioielli, calzature, costumi da bagno, profumi, ora Zaha Hadid lancia dai grandi magazzini Harrods la sua linea di articoli per la casa… (theguardian.com) “Il mio lavoro a questo dipinto? È stato come scrivere Guerra e Pace”. Antonio López, noto per i suoi […]

Candela griffata Zaha Hadid

Una candela? 252 sterline, un piatto fino a 9.999 sterline. Dopo aver creato gioielli, calzature, costumi da bagno, profumi, ora Zaha Hadid lancia dai grandi magazzini Harrods la sua linea di articoli per la casa… (theguardian.com)

Il mio lavoro a questo dipinto? È stato come scrivere Guerra e Pace”. Antonio López, noto per i suoi tempi lunghi, lavora da 20 anni al suo ritratto della famiglia reale spagnola. Lo presenterà entro la fine dell’anno… (elmundo.es)

C’era un francese in Cina. Jean Nouvel annuncia che il suo progetto è stato scelto per il nuovo National Art Museum of China di Pechino… (next.liberation.fr)

È il parco artistico più famoso al mondo, e ora celebra il traguardo della realizzazione della sua terza e ultima sezione. Ma l’High Line Park pensa già ai progetti futuri… (nytimes.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.