Anselm Kiefer nelle Langhe, ecco le immagini dell’installazione ad Alba. Complice la famiglia Ceretto, che porterà anche Gary Hume e Miquel Barceló

Langhe, Alba, centro storico. Al Coro della Maddalena, splendido esempio di architettura ecclesiastica barocca, è allestito il monumentale collage di xilografie su tela Der Rhein (1982/2013) di Anselm Kiefer. A pochi passi c’è il ristorante di Enrico Crippa, Piazza Duomo, che in pochi anni si è aggiudicato tre stelle Michelin e che ospita al pianterreno […]

Anselm Kiefer, Der Rhein, Coro della Maddalena, Alba (foto Stefania Spadoni)

Langhe, Alba, centro storico. Al Coro della Maddalena, splendido esempio di architettura ecclesiastica barocca, è allestito il monumentale collage di xilografie su tela Der Rhein (1982/2013) di Anselm Kiefer. A pochi passi c’è il ristorante di Enrico Crippa, Piazza Duomo, che in pochi anni si è aggiudicato tre stelle Michelin e che ospita al pianterreno un altro luogo d’arte e cucina d’eccellenza, La Piola. Al piano nobile si mangia in una sala affrescata da Francesco Clemente, a quello inferiore su piatti decorati da artisti come Robert Indiana e John Baldessari. A monte di tutto questo c’è la famiglia Ceretto, che produce vini eccellenti (barolo, barbaresco, arneis) e squisite leccornie a base di nocciole piemontesi, in cantine che sono ottimi esempi di come si può coniugare tradizione e innovazione, architettura trecentesca e cubi di cristallo, chiesette dai mattoni secolari con decorazioni di Sol LeWitt e David Tremlett. Ma torniamo a Kiefer: “Lo spirito di fondo delle nostre mostre è rendere più accessibile e sensibilizzare all’arte una piccola città”, racconta Roberto Ceretto. “Nell’intento della mia famiglia c’è il desiderio di condividere una passione e possibilmente creare un pretesto per conoscere questo territorio in maniera inusuale. Non abbiamo pretese di concorrere con musei o fondazioni ma, grazie alla collaborazione della città, siamo riusciti a realizzare eventi molto apprezzati: ogni anno passano infatti circa 20mila visitatori”. E per il futuro chi vedremo in Langa? “Gary Hume sarà ospite da noi, durante il mese di ottobre, nella casa dell’artista, un bellissimo loft tra i vigneti costruito per ospitare amici artisti. Da qui sono passati artisti come Kiki Smith e James Brown, e presto anche Miquel Barceló, che farà per noi un intervento in Piazza Duomo, mentre Gary Hume lo abbiamo coinvolto per un nuovo piatto della Piola”.

– Marco Enrico Giacomelli

Alba // fino al 9 novembre 2014
Anselm Kiefer – Der Rhein
CORO DELLA MADDALENA
Via Vittorio Emanuele II 19
www.ceretto.it

 

 

CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014), "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (Paris 2016, con Arianna Testino). In qualità di traduttore, ha pubblicato testi di Deleuze, Revel, Augé e Bourriaud. Nel 2014 ha curato la mostra (al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano) e il libro (edito da Marsilio) "Achille Compagnoni. Oltre il K2". Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Redige (insieme a Massimiliano Tonelli) la sezione dedicata all'arte contemporanea del rapporto annuale "Io sono cultura" prodotto dalla Fondazione Symbola. Insegna alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.