Open doors to art: la Puglia lancia una call per artisti under 45. Un mese di residenza a Palagiano, con opere in spazi urbani

Open call, Open doors to art. Ancora concorsi in una Puglia sempre più ricca di fermenti culturali. Questa volta a lanciare l’iniziativa è l’Associazione Start Art, vincitrice del bando di idee Principi Attivi 2012, promosso dalla Regione. Al centro c’è un progetto di residenze, che grazie ai curatori Manuela Goffredo, Maria Rosaria Goffredo e Lorenzo Madaro, si svolgerà […]

Palagiano, centro storico

Open call, Open doors to art. Ancora concorsi in una Puglia sempre più ricca di fermenti culturali. Questa volta a lanciare l’iniziativa è l’Associazione Start Art, vincitrice del bando di idee Principi Attivi 2012, promosso dalla Regione. Al centro c’è un progetto di residenze, che grazie ai curatori Manuela Goffredo, Maria Rosaria Goffredo e Lorenzo Madaro, si svolgerà a settembre a Palagiano, in provincia di Taranto, dove gli artisti selezionati produrranno le loro opere site specific all’interno del contesto urbano.
Arte pubblica, dunque, per contaminare i luoghi del quotidiano. A definirsi sarà un dialogo a più voci, tra artisti, pubblico generico, curatori, critici d’arte, musei e istituzioni culturali di respiro nazionale e non solo. La residenza avrà durata di un mese – dal 15 settembre al 5 ottobre 2014 – mentre dall’11 ottobre al 16 novembre saranno esposte le opere entro una rete di spazi en plein air, individuati nel perimetro della città.
La call si rivolge ad artisti under 45, le cui domande saranno vagliate da una giuria di critici, curatori e direttori di museo: Chiara Agnello, Rosalba Branà, Giusy Caroppo, Marinilde Giannandrea, Lia de Venere, Antonio Basile, Simona Caramia, Toti Carpentieri, Nicola Massimo Elia, Adriana Polveroni, Mc.Rodeschini, Valeria Spampinato, Lorenzo Madaro. Per presentare le candidature c’è tempo fino al 23 agosto.

www.associazionestartart.it

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.