Ferragosto al museo. Gallerie, monumenti, palazzi, aree e siti archeologici statali fruibili per l’intera giornata: in molti casi fino alle dieci di sera

A far notizia, come è normale e inevitabile che sia, sono gli esempi in negativo: dagli Uffizi di Firenze, che a causa di carenza di personale annunciano che anche in piena stagione turistica sono costretti a rispettare il giorno di chiusura del lunedì, al museo siciliano di Aidone, che espone la celebre Venere di Morgantina, […]

Gli Uffizi, a Firenze

A far notizia, come è normale e inevitabile che sia, sono gli esempi in negativo: dagli Uffizi di Firenze, che a causa di carenza di personale annunciano che anche in piena stagione turistica sono costretti a rispettare il giorno di chiusura del lunedì, al museo siciliano di Aidone, che espone la celebre Venere di Morgantina, e che sempre per carenze di organico annuncia di dover ridurre gli orari, solo dalle 9 del mattino alle 13,30. Ma a fronte di questi casi, va riconosciuto che non mancano gli sforzi per offrire ai turisti la migliore accoglienza possibile: come nella giornata di Ferragosto, che vedrà tutti i siti del patrimonio culturale statale fruibili per l’intera giornata. Musei, gallerie, monumenti, palazzi, ville, castelli, templi, parchi, giardini, aree e siti archeologici. E non basta: come ogni venerdì, i principali musei statali prolungheranno l’orario di apertura fino alle 22. Per tutte le informazioni, seguite il link qui sotto…

Tutti gli orari di siti e musei statali

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.