Design, arte, ecologia, in una Firefly. A Bergamo le lampade ecologiche di-ventano installazioni grazie a Lighting Moods. E arriva pure il flash mob

Lighting Moods – Atmosfere di Luce è un progetto sbocciato in primavera sul terreno del “Parco 8 marzo” di Bergamo, per mostrare a tutti la piccola rivoluzione di design urbano operata dal lampione Firefly (in italiano “lucciola”). L’idea è quella dell’architetto Fulvio Valsecchi, designer e creatore di una lampada ecosostenibile, totalmente alimentata da pannelli solari […]

Firefly - Lightinins Moods

Lighting Moods – Atmosfere di Luce è un progetto sbocciato in primavera sul terreno del “Parco 8 marzo” di Bergamo, per mostrare a tutti la piccola rivoluzione di design urbano operata dal lampione Firefly (in italiano “lucciola”). L’idea è quella dell’architetto Fulvio Valsecchi, designer e creatore di una lampada ecosostenibile, totalmente alimentata da pannelli solari e molto versatile. Otto Firefly sono state inserite nel parco cittadino per generare luce e wi-fi a impatto zero e l’evento è stato celebrato, nei mesi scorsi, da una serie di iniziative artistiche che hanno messo l’accento sulla novità tecnologica che il lampione rappresenta. L’ultima in programma è un flash mob sul tema della luce, che richiamerà ancora una volta l’attenzione sull’uso delle fonti rinnovabili per gli spazi urbani. L’appuntamento è fissato per il 29 agosto, davanti alle Lighting Moods rigorosamente vestite di giallo.

Firefly - Lightinins Moods
Firefly – Lightinins Moods

A fare da cornice alla performance tre installazioni, che uniscono le arcaiche divinità femminili di Mariella Bettineschi all’intreccio rosso dei fili di Alice Anderson, fino alle colorate tradizioni richiamate da Isabella Mara. Per la Firefly non si tratta della prima incursione nel mondo delle arti. Il suo cubo di base era già stato vestito da stilisti, disegnato, reinterpretato ed esposto alla GAMeC di Bergamo nel 2005: un progetto interessante, di natura pubblica, ma che si ritrova “isolato” in un parco tra i meno frequentati della città e che ha quindi continuamente bisogno di essere sostenuto e rinvigorito da nuovi eventi. In quest’ottica sono nate le collaborazioni con le giornate di Art Date, si cui fa parte anche flash mob di fine agosto. La questione che rimane sospesa riguarda il destino di questi oggetti urbani, tramutati in installazioni: resteranno all’interno del parco o forniranno lo spunto per un nuovo contest, in altri punti della città?

– Astrid Serughetti

Lighting Moods – Atmosfere Di Luce
fino al 30 settembre 2014
Bergamo, Parco 8 Marzo
a cura di Sybin e Susanna Bianchini
organizzazione SybinQ Art Projects, in collaborazione con Master San Vigilio
www.lightingmoodscontest.com
www.sybinqartprojects.blogspot.com
www.fireflymadeinitaly.blogspot.com

CONDIVIDI
Astrid Serughetti
Astrid Serughetti sta costruendo in questi anni la sua personale carriera artistica, nel frattempo ha acquisito l’abilitazione da giornalista pubblicista e collabora con diverse riviste e quotidiani locali per le sezioni di arte e cultura. Si occupa anche di didattica dell’arte nelle scuole e in quest’ottica sta conseguendo la laurea in Culture Moderne e Comparate all’Università di Bergamo con una tesi in pedagogia dell’arte. Il suo lavoro si caratterizza per una ricerca estetica volta alla stimolazione sensoriale che l’opera sviluppa sullo spettatore. Vive a Bergamo.